13.9 C
Belluno
lunedì, Ottobre 26, 2020
Home Cronaca/Politica Pesca abusiva nel lago di Centro Cadore: sorpreso un 36enne cinese con...

Pesca abusiva nel lago di Centro Cadore: sorpreso un 36enne cinese con 8 metri di rete

Nel corso di una operazione presso il lago di Centro Cadore, lo scorso 14 maggio i guardapesca del Bacino n° 4, i Carabinieri e la Polizia provinciale di Palazzo Piloni hanno colto “con le mani nel sacco” un uomo di origine cinese (W.L., classe 1975) che stava utilizzando reti a strascico (non ammesse dalla legge) per la pesca.
«Lo scorso 14 maggio i guardiapesca volontari del Bacino n° 4 hanno colto “con le mani nel sacco” un uomo di origine cinese (W.L., classe 1975) che stava utilizzando le reti, raccogliendo alcuni esemplari di pesce – ha spiegato il comandante della Polizia provinciale di Belluno, Gianmaria Sommavilla – . Immediatamente siamo stati avvisati noi di Palazzo Piloni ed anche i Carabinieri, perchè il soggetto risultava sprovvisto di documenti di identificazione. Da parte nostra abbiamo quindi sequestrato il materiale (otto metri di rete) e abbiamo sporto denuncia perché il soggetto era privo di regolare licenza per l’attività, per abbandono di rifiuti lungo le rive del lago e per la pesca di specie protetta. Fra gli esemplari rinvenuti nella rete risultava, infatti, anche un persico, per il quale è vietata la pesca (in quanto specie protetta)».
«Il periodo è di quelli propizi per la pesca con le reti che, però, è assolutamente illegale – ha spiegato il presidente della Provincia di Belluno, Gianpaolo Bottacin – . In queste settimane, il livello dei laghi è alto ed alcune specie di pesci arrivano a popolarli in gran numero. Per questo abbiamo voluto intensificare i controlli e gli appostamenti, rinvenendo già alcune reti non solo presso il lago di Centro Cadore, ma anche nella zona del Santa Croce. Un grazie sincero ai volontari che si sono dimostrati preziosi nella loro attività di monitoraggio».

Share
- Advertisment -


Popolari

Quattro furti in abitazione ad Alano di Piave

Alano di Piave, 25 ottobre 2020  - Quattro furti in appartamento ad Alano di Piave nella serata di ieri. Ignoti, previa effrazione degli infissi,...

Tre interventi di soccorso in montagna

Belluno, 25 - 10 - 20    Alle 11 circa la Centrale del 118 è stata allertata dagli amici di un ragazzo colto da...

Auto e Moto d’Epoca. Bilancio positivo a Padova per la 37ma edizione della rassegna

Il patron Mario Carlo Baccaglini: “Siamo molto soddisfatti. La decisione di fare la fiera nonostante il grande momento di difficoltà ed incertezza del settore...

50 nuovi volontari della Protezione Civile. Padrin e Bortoluzzi: «Le tute fluo sono sempre più indispensabili per il nostro territorio»

Si è concluso oggi, domenica 25 ottobre, l'ultimo corso di Protezione Civile organizzato e curato dalla Provincia di Belluno. Hanno partecipato 50 persone, soprattutto...
Share