13.9 C
Belluno
sabato, Ottobre 24, 2020
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Da Report al Centro Papa Luciani. Domenica mattina la testimonianza del giornalista...

Da Report al Centro Papa Luciani. Domenica mattina la testimonianza del giornalista Fornoni

Per il “maggio culturale” al Centro Papa Luciani, domenica 22 maggio alle ore 11.00, la sala conferenze ospita la testimonianza di Giorgio Fornoni, giornalista di “Report”, che presenta al pubblico bellunese il suo libro con dvd “Ai confini del mondo” (Chiarelettere).
Ai confini del mondo parte da Ardesio, piccolo paese in provincia di Bergamo, tra le montagne della Val Seriana. Abbiamo incontrato e ascoltato Giorgio Fornoni, un reporter indipendente che negli ultimi trent’anni ha percorso più volte la distanza che separa la Terra dalla Luna. Con un’idea molto particolare di giornalismo: documentare e testimoniare le guerre nel mondo con l’attenzione indirizzata principalmente all’uomo che soffre e non alla geopolitica o ai grandi interessi internazionali. Molti dei suoi principali reportage sono raccolti nel film. Fornoni ha fatto del giornalismo un modello esistenziale, animato da una profonda ricerca di sé nella sofferenza, nella speranza, nella rinuncia, nella pietà, nelle tante disposizioni cristiane che oggi non potrebbero essere più lontane dall’Occidente. Un giornalismo quasi mistico,  con la videocamera puntata sul mondo e l’anima rivolta all’universo. “Negli ultimi dieci anni ho percorso in lungo e in largo la Russia e la Siberia; l’intero continente africano; l’Asia, dalla Cina all’India,
l’Afghanistan, il Pakistan, l’Iran, il Kazakistan; e poi gli Stati Uniti, il
Centro e il Sud America, e molto altro ancora. I momenti di pericolo sono
stati tanti. Per esempio quando il Kgb mi ha preso davanti al centro di ricerca  sulle armi biologiche più grande al mondo, negli Urali, accusandomi di essere una spia, o quando sono andato a intervistare i capi guerriglia in Africa. La situazione più scioccante l’ho vissuta senz’altro in Texas, quando ho  assistito all’esecuzione di un condannato a morte tramite iniezione letale. Ho ancora negli occhi l’ultimo spasmo di quell’uomo. E poi, in mezzo ai bombardamenti fra i taliban e Massud, in Afghanistan: grida, spari e terrore. A chi mi chiede ‘Come fai a sopportare tanta sofferenza?’ rispondo che preferisco affrontarla e trovare momenti di umanità piuttosto che mettere a tacere la coscienza disinteressandomi di ciò che succede lontano da me”.
CHI E’
Giorgio Fornoni vive ad Ardesio, piccolo paese in provincia di Bergamo. È
reporter indipendente dal 1975. Scoperto da Milena Gabanelli, dal 2000
collabora con Report. È autore di inchieste e reportage dalle prime linee dei
conflitti nel mondo. Ha intervistato negli anni il Dalai Lama, Anna
Politkovskaja (nel dvd un’intervista inedita realizzata nella sede della
“Novaja Gazeta”), George Coyne (gesuita e direttore della Specola Vaticana),
Rigoberta Menchú, Shirin Ebadi e altre figure di primo piano della cultura
mondiale.

Share
- Advertisment -


Popolari

Un nuovo progetto per la segnalazione degli ostacoli al volo

La Provincia di Belluno coordinerà un nuovo progetto di mappatura e la segnalazione degli ostacoli al volo. Con un sistema innovativo di palette catarifrangenti...

Covid. Bond (FI): «Il governo distrugge economia e Natale in un colpo solo»

«Mercati settimanali sì, casette di Natale no. Il governo deve spiegarci perché questa differenza». È quanto afferma il deputato di Forza Italia, Dario Bond, sullo...

Comuni ricicloni, Ponte nelle Alpi primeggia: Dal Borgo: “Questo riconoscimento conferma il consolidarsi del progetto di raccolta differenziata” 

Il Comune di Ponte nelle Alpi è il più riciclone della provincia di Belluno. L'ufficialità arriva dal dossier di Legambiente.  In base alla produzione...

La sanità è preparata alla nuova ondata di contagi? * di Mauro De Carli

La domanda è sulla bocca di tanti, forse non si ha il coraggio di farla per la paura dell’incertezza di questo momento: “la Sanità...
Share