13.9 C
Belluno
venerdì, Luglio 30, 2021
Home Cronaca/Politica Terminati gli spogliatoi di Salce. Sabato 30 aprile un incontro di calcio...

Terminati gli spogliatoi di Salce. Sabato 30 aprile un incontro di calcio giovanile per consegnarli alla frazione ed aprirne l’utilizzo

Sono terminati, dopo circa tre mesi, i lavori per la costruzione dei nuovi spogliatoi a servizio del polo sportivo di Salce. L’intervento è consistito nella costruzione dei nuovi spogliatoi, con una struttura di tipo prefabbricato, con sezioni distinte per le varie squadre e per gli arbitri. La struttura, ha inoltre capacità di accoglienza tali da garantirne l’uso anche per altre pratiche sportive. Il nuovo spogliatoio ha una superficie di circa 300 m², è in grado di accogliere due squadre con 18 giocatori l’una, ha 8 servizi igienici e 6 docce per squadra, un locale da adibire a magazzino e uno per il ricovero dei mezzi ed attrezzature necessarie per il mantenimento degli impianti e del campo di calcio, 2 locali separati per gli arbitri, 2 servizi igienici per gli spettatori ed utenti in genere utilizzabili anche da persone con difficoltà motorie.
La struttura, dotata di impiantistica coerente con esigenze ambientali e di risparmio energetico, è di tipo modulare e può prevedere ampliamenti nel tempo. L’importo del progetto è stato di 500.000 euro, di cui quasi la totalità finanziata dalla Regione.
Sabato 30 aprile, per consegnare gli spogliatoi alla frazione ed aprirne l’utilizzo, verrà organizzato un incontro di calcio giovanile a partire dalle 16.00. Alle 17.00 ci saranno le premiazioni e un momento ufficiale. L’assessore allo Sport, Michele Carbogno così commenta la realizzazione di quest’opera: – “Vorrei che tutti gli interventi fossero come questo: veloci e ben fatti, a dimostrazione che in molti casi il pubblico non ha niente da invidiare al privato: i fondi sono stati cercati e trovati, la tabella di marcia è stata rispettata e sabato consegneremo a Salce un manufatto utile e a vantaggio di tutta la comunità, non solo sportiva, dal momento che la struttura potrà essere utilizzata anche dalla Protezione civile. Doverosi sono i ringraziamenti alla Regione Veneto, e in particolare all’assessore Giorgetti, per il sostanzioso finanziamento che ha consentito al Comune di Belluno, con l’investimento di una piccola somma, di proseguire l’opera di rinnovamento dell’impiantistica sportiva cittadina”.

Share
- Advertisment -

Popolari

Incidente mortale sulla statale Carnica

Un uomo di 63 anni C.D.A. residente a Montebelluna ha perso la vita, ferita la moglie e le due figlie. L'impatto violento è avvenuto...

Giovedì in Alpago la presentazione del libro “Il volto artistico del potere” di Erminio Mazzucco

Il cortile dietro il bar-cooperativa di Tignes ospiterà giovedì 5 agosto, con inizio alle ore 20,30, la presentazione del libro “Il volto artistico del...

Variante Delta in Veneto prevalente al 97%

Legnaro (Padova) – La variante delta del virus SARS-CoV-2 in Veneto ha una prevalenza del 97,2%. È questo il dato che emerge dell’ultima indagine rapida...

Ponte nelle Alpi, Comune anti-Covid: il 100% dei dipendenti e consiglieri è vaccinato

Il Comune di Ponte nelle Alpi alza le barriere contro il Coronavirus. E lo fa in maniera concreta: non solo a parole o attraverso...
Share