13.9 C
Belluno
mercoledì, Marzo 3, 2021
Home Prima Pagina Santa Klaus Running: Belluno invasa da 1300 Babbi Natale di tutte le...

Santa Klaus Running: Belluno invasa da 1300 Babbi Natale di tutte le età

Il siciliano Francesco Duca si aggiudica l’half marathon, Paola Mariotti prima donna Piazza Martiri invasa da 1300 Babbi Natale domenica mattina a Belluno per la 6.Santa Klaus Running organizzata dall’associazione Dolomiti Psg di Feltre. Un lungo serpentone coloratissimo ha animato la domenica mattina bellunese per la mezza maratona di Natale. Al via 1300 persone da tutta Italia e anche dall’estero, tra queste 300 erano donne. Di fronte a loro la scelta tra tre percorsi: 21km, 12km o 6km. La vittoria dell’half marathon è andata al siciliano Francesco Duca che ha chiuso in 1h08’08” dedicando la sua vittoria ad un’allieva della scuola in cui insegna; tra le donne si è imposta Paola Mariotti dell’Atletica Brugnera Friulintagli che ha fermato il cronometro sull’1h19’16”. In gara anche il campione Gianni Poli, vincitore della maratona di New York del 1986 e il vicesindaco di Belluno Leonardo Colle che si è cimentato nella 12km, prendendo in contropiede il collega assessore allo sport Michele Carbogno ritiratosi la sera prima per uno strappo muscolare. Molte le famiglie che hanno deciso di passare una mattina in compagnia facendo una passeggiata lunga 6km. Come il veterano e dominatore per anni delle mezze maratone, Abdelaziz Mahjoubi che ha festeggiato il suo compleanno con il cappellino da Babbo Natale tagliando il traguardo dell’half marathon in 4’27” (terzo assoluto) mentre la moglie Patrizia e i figli Amir e Gaia correvano la loro 6km, per non tradire le trazioni di famiglia. Una domenica di festa e colori con una giornata splendida e una temperatura siberiana che non ha spaventato i 1.300 impavidi. Nella 12km si sono imposti Mirko Signorotto (43’42”) di Sernaglia della Battaglia e Mara Golin (51’54”) di Vittorio Veneto. Grande curiosità hanno suscitato due gemelli di 12 anni che solo da poco meno di un anno si sono dedicati al podismo disputando 14 gare tra corse in montagna, 14km e mezze maratone. Si tratta di Roberto ed Italo Cassol che, pur non potendo da regolamento partecipare e che quindi sono stati considerati fuori gara dagli organizzatori, hanno percorso i 21 chilometri nel tempo record di 1h24′. “Hanno provato tanti sport, ma nessuno li ha entusiasmati come la corsa, si allenano due volte la settimana, si divertono a tenere il tempo e vedere i loro miglioramenti, adesso non li fermo più” ha raccontato papà Pierluigi. L’aria di festa ha lasciato in disparte l’agonismo per moltissimi dei partecipanti che hanno ravvivato la Santa Klaus Running di Belluno catalizzando l’interesse degli addetti ai lavori. Tra i partecipanti le persone che non ti aspetti, quelle che desiderano solo rendere omaggio alla propria città con una leggera prova atletica o far felici i bambini, anch’essi in abito rosso anche se di pochi anni, o solo fare una passeggiata diversa con il proprio cane….qualcuno anche lui con l’abito di Babbo Natale. Tra i partecipanti anche il campione Gianni Poli: «Ho visto molti giovani correre bene e questo mi fa ben sperare per il futuro dell’atletica. I miei complimenti vanno alla qualità dei percorsi». Di corsa domenica a Belluno c’era anche l’atleta non vedente Carlo Durante: «Complimenti agli organizzatori, ho visto un panorama splendido» ha commentato ridendo, spiegando poi che accanto a lui c’era la sua guida che gli illustrava le bellezze del paesaggio che attraversavano insieme mano a mano. Soddisfatti i tre organizzatori di Dolomiti Psg: Stefano Giop (presidente di Dolomiti Psg), Gianpietro Slongo e Ivan Piol, organizzatori di grande esperienza (Giop arriva dal rugby, Slongo organizza il Giro delle Mura di Feltre e Piol la Gran Fondo Sportful e la 24 ore di ciclismo di Feltre-ndr), ma al loro esordio con la Santa Klaus Running di Belluno, ereditata da una gestione precedente che aveva deciso di lasciare. “Siamo molto contenti – ha commentato il presidente Giop – questa manifestazione può dare molto a Belluno, siamo soddisfatti di com’è andata quest’edizione anche se abbiamo già visto alcune cose da migliorare sicuramente per il prossimo anno, l’esperienza insegna. Purtroppo siamo intervenuti in corsa nell’organizzazione su richiesta dell’Amministrazione comunale di Belluno. Lo spettacolo della corsa c’era già, noi abbiamo portato da Feltre solo l’esperienza maturata in anni di manifestazioni in altri sport. Lo spettacolo è stato bellissimo
e molto emozionante davvero! Alle 14 avevamo già restituito Piazza dei Martiri ai cittadini di Belluno, pulita e in ordine”. Poi i ringraziamenti doverosi. “Il nostro grazie di cuore va a tutti i volontari che ci hanno
aiutato, dall’Ail all’Admo, alpini, protezione civile e gli amici di Dolomiti Psg – conclude Giop – ma un ringraziamento doveroso va anche al Comune nelle persone del vicesindaco Leonardo Colle, dell’assessore Michele Carbogno della dottoressa Facoli che ci hanno seguiti nella complicata parte burocratica, al comandante della polizia locale Gustavo Dalla Cà che ci ha assecondato nel cambiamento di percorso dell’ultima ora causa neve, al presidente del Coni Belluno Luciano Trevisson, risorsa incredibile. Alla città di Belluno invasa da tutti questi Babbi Natale!”. Informazioni nel sito www.santaklausrunning.it

Share
- Advertisment -

Popolari

Feltre, guasto alla rete internet, la farmacia non può vendere farmaci per 24 ore

Farmacia senza internet per ventiquattro ore. È accaduto lunedì alla Farmacia Pez Nadia e Roberto Snc di via Belluno a Feltre e solo ieri,...

Canto moderno. Da giovedì la Scuola “Miari” di Belluno inaugura il nuovo corso tenuto dalla docente Valentina Frezza

A partire da giovedì 4 marzo 2021 la Scuola Comunale di Musica "Antonio Miari" di Belluno, gestita dal Conservatorio "Agostino Steffani" di Castelfranco Veneto...

Grave pericolosità per incendi boschivi nei Comuni a rischio

Venezia, 2 marzo 2021  Viste le condizioni meteo-climatiche e vegetazionali, la Direzione della Protezione Civile Regionale ha dichiarato lo stato di grave pericolosità per gli...

Un milione 370mila euro dalla Regione per la promozione dell’agroalimentare ed enogastronomia

Venezia, 2 marzo 2021  Ammonta a 1 milione e 370 mila euro l’investimento della Regione del Veneto per la promozione delle eccellenze agroalimentari, enogastronomiche...
Share