13.9 C
Belluno
domenica, Settembre 27, 2020
Home Cronaca/Politica Fistarol promotore di un disegno di legge contro l'abuso delle auto...

Fistarol promotore di un disegno di legge contro l’abuso delle auto blu. Ognuna costa ai cittadini più di 100 mila euro l’anno

Maurizio Fistarol senatore Pd
Maurizio Fistarol senatore Pd

“In Italia ci sono tante, troppe auto blu spesso usate da soggetti che non ne hanno titolo o che ne abusano. Uno spreco enorme e un privilegio inaccettabile che mina la fiducia dei cittadini nelle istituzioni”. Lo dichiara il senatore Maurizio Fistarol, tra i promotori di un disegno di legge per limitare l’uso di queste macchine in dotazione alle amministrazioni dello Stato. Il nostro Paese, infatti, guida la poco invidiabile classifica mondiale dell’utilizzo delle auto blu: batte, tra gli altri, gli Stati Uniti e la Francia, rispettivamente al secondo e terzo posto. La proposta, presentata con il senatore Marco Stradiotto, prevede che l’uso di queste autovetture sia consentito esclusivamente ai titolari delle principali cariche istituzionali di governo, presidenza della Repubblica, magistratura e autorità indipendenti, e sia ammesso solo per esigenze di servizio, escludendolo in ogni caso per trasferimenti verso e dal luogo di lavoro. Coloro che hanno ricoperto cariche pubbliche a qualsiasi titolo, e che sono cessati dalla carica, perdono il diritto all’uso dell’autovettura di Stato. “In questo modo – continua Fistarol – si troverebbero le risorse per i mezzi delle forze dell’ordine che spesso non possono nemmeno circolare perché hanno i serbatoi vuoti”. I soldi risparmiati, infatti, dovranno, secondo il ddl, essere assegnati a un apposito fondo, istituito presso il Ministero dell’interno, destinato alla riqualificazione e al potenziamento del parco autovetture in dotazione ai servizi istituzionali di tutela dell’ordine e della sicurezza. “Dato che il governo sostiene di avere la sicurezza tra le sue priorità – aggiunge il parlamentare bellunese – lo dimostri con i fatti e non con le parole”. Il parco auto della pubblica amministrazione è stato oggetto di un monitoraggio realizzato da Formez PA su incarico del Ministero per la pubblica amministrazione con l’obiettivo di effettuare una stima sul numero delle cosiddette auto blu ed approfondire modalità e costi di utilizzo. Sulla base delle proiezioni effettuate dal campione rilevato è stato stimato che il parco auto delle pubbliche amministrazioni è composto da circa 5 mila auto “blu/blu” (di rappresentanza politico-istituzionale), da 10 mila auto “blu” (di servizio della dirigenza delle amministrazioni) e da circa 71 mila auto “grigie” (a disposizione degli uffici locali per attività strettamente operative come i controlli ambientali e manutentivi del territorio, le visite ispettive e i servizi delle amministrazioni). Nella pubblica amministrazione centrale, in particolare, sono presenti circa 3 mila auto “blu blu”, 5 mila e 500 auto “blu” e mille e 500 auto “grigie”. Nelle amministrazioni locali si concentra, al contrario, la quasi totalità delle auto “grigie”, 69 mila e 500, circa 2 mila auto “blu blu” e 4 mila e 500 auto “blu”. Sommando consumi, ammortamento e stipendi degli autisti è emersa una spesa media annuale di circa 142 mila euro per ogni auto “blu blu”, di 92 mila euro per ogni auto “blu” e 18 mila euro per ogni auto “grigia”. Il costo del personale incide per circa il 75% delle spese totali di gestione.

Share
- Advertisment -



Popolari

Sanità. Preoccupazione per il futuro dell’ospedale San Martino di Belluno. * di Roberto De Moliner

Terminata la campagna elettorale, ricca come sempre di promesse da parte delle forze che governano la nostra Regione, in un contesto economi attuale i...

Crescono gli iscritti al 5° Dolomiti Rally

A cinque giorni dalla chiusura delle iscrizioni, fissata alla mezzanotte di mercoledì 30 settembre prossimo, è già salito a 56 il numero degli equipaggi...

Ski College Veneto di Falcade. Presentata oggi la stagione 2020-2021 con oltre 60 atleti sciatori di snowboard, sci alpino e fondo

Falcade (Belluno), 26 settembre 2020 – «Vogliamo continuare ad alzare l'asticella e far sì che i nostri ragazzi possano raggiungere obbiettivi sempre più ambiziosi...

Nevegal, 8 anni di chiacchiere * di Fabio Bristot “Rufus”

Lette le dichiarazioni di Massaro, tra le quali spiccano per poca onestà intellettuale quelle secondo le quali non sarebbe "competenza del Comune di Belluno...
Share