13.9 C
Belluno
venerdì, Settembre 24, 2021
Home Lavoro, Economia, Turismo Belluno prima per la natimortalità delle imprese artigiane: 179 nate e 84...

Belluno prima per la natimortalità delle imprese artigiane: 179 nate e 84 cessate nel II trimestre. Capraro: “Se non fosse per le piccole imprese questa provincia a poco a poco collasserebbe imprenditorialmente.”

Walter Capraro direttore Uapi
Walter Capraro direttore Uapi

Tra aprile e giugno sono nate 179 nuove imprese artigiane, a fronte di 84 che hanno cessato l’attività. Il tasso di crescita è stato, dunque, pari all’1,75%: una percentuale che colloca Belluno al vertice della classifica nazionale redatta da Unioncamere. “E’ un segnale importante – dice Walter Capraro, direttore dell’Unione Artigiani e Piccola Industria – perché inverte la turbolenza prodotta dalla crisi, che in un anno e mezzo ha portato a una perdita di ben 217 unità operative. Un tasso di crescita così elevato è segno di una vitalità davvero incoraggiante, soprattutto se si considera non solo che il tasso nazionale non è andato oltre lo 0,40%, ma che anche il Nord-Est, in questo momento, presenta una natimortalità piatta (-0,05%).” La presenza maggiore di nuove attività imprenditoriali si registra nel manifatturiero e nella riparazione (13 nuove aziende), nell’edilizia specializzata (85) e nei servizi alla persona (10) e alle imprese(8), ma non manca chi ha deciso di aprire un’azienda nel settore alimentare (10 nuove unità), nell’informatica (11) e nella manutenzione dell’ambiente (10). “Se consideriamo che il tasso di crescita complessivo delle aziende bellunesi – precisa Capraro – è stato dello 0,77%, relegando il bellunese al 55° posto della classifica nazionale, non ci sono dubbi che se non fosse per le piccole imprese questa provincia a poco a poco collasserebbe imprenditorialmente. Il saldo attivo di 99 unità in più nel secondo trimestre è, infatti, tutto da imputare alle aziende artigiane, che oggi rappresentano oltre il 36% delle imprese attive. E se, come speriamo, l’Agenzia per le imprese diventerà presto realtà, è possibile che l’eliminazione di molti inutili adempimenti stimoli ulteriormente i bellunesi al lavoro autonomo.”

Share
- Advertisment -




Popolari

Infortuni sul lavoro in Veneto legati al covid: Verona la più colpita. Da inizio pandemia più di 14mila lavoratrici contagiate dal virus

I dati statistici dell'Osservatorio Sicurezza sul Lavoro Vega Engineering di Mestre: il rischio di mortalità in Veneto continua ad essere tra i più bassi...

Recuperato nella notte un escursionista in Civetta

Val di Zoldo (BL), 24 - 09 - 21 Ieri sera attorno alle 20.30 la Centrale del 118 ha allertato il Soccorso alpino della...

Domenica a Casale sul Sile la Festa per la Terra del coordinamento No maxi polo

Domenica 26 settembre 2021, al Parco delle Vecchie Pioppe di Casale sul Sile, si terrà la Festa per la Terra organizzata dal Coordinamento No...

Sabato il via al Giro del Veneto in 20 panini. La grande novità della 17ma edizione di Caseus Veneti

20 concorrenti provenienti da luoghi ed esperienze diversi, accomunati dalla grande professionalità, si sfideranno sabato 25 settembre per eleggere il panino più buono del...
Share