13.9 C
Belluno
martedì, Giugno 15, 2021
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Domenica a Paderno la presentazione del Progetto di certificazione biologica di...

Domenica a Paderno la presentazione del Progetto di certificazione biologica di gruppo

Domenica 18 luglio a Paderno di San Gregorio nelle Alpi, in occasione della Festa dell’agricoltura biologica, verrà presentato il progetto di certificazione biologica di gruppo. Oltre alla mostra itinerante delle sementi antiche e una serie di altre iniziative:
proposta di disciplinare per imporre determinate distanze tra meleti/vigneti intensivi e abitazioni, scuole, ospedali..(per evitare pericolose contaminati da pesticidi)
presentazione dei primi dati del museo diffuso per la tutela delle varietà antiche
richiesta di maggiore attenzione nella disposizione e collocazione dei mercati per i produttori agricoli (soprattutto biologici). L’iniziativa è frutto della collaborazione tra Dolomiti Bio (l’associazione dei produttori bio bellunesi), coordinamento dei GAS bellunesi e del Gruppo Coltivare condividendo. Che hanno avviato all’Aiab (Associazione italiana agricoltura biologica) un progetto di “Certificazione biologica di gruppo”, un’iniziativa nata qui in provincia di Belluno, una delle prime d’Italia. La certificazione di gruppo permette, alle aziende che aderiscono al progetto, di usufruire di un pacchetto che oltre alla certificazione biologica, da la possibilità di avere la consulenza di un valido tecnico di campo (che fornirà assistenza tecnica specialistica) e di un tecnico che si occuperà della parte burocratica. Ad essere interessante non è tanto il costo dell’intero pacchetto (inferiore a quello di una normale certificazione biologica) ma è soprattutto l’assistenza che ha l’azienda e  il suo essere inserita in un iniziativa che la lega al territorio e crea rapporti di conoscenza diretta e fiducia con Gas e “consumatori” (con condivisione di saperi, esperienze, di contatti, ma anche una sorta di reciproco “controllo”). Un ennesimo “progetto dal basso” costruito da cittadini che vuole avvicinare le aziende agricole, ma anche piccoli coltivatori e autoproduttori al metodo biologico, riducendo costi e difficoltà oggettive. Siamo convinti che il biologico, legato a concetti basilari quali la “biodiversità” la stagionalità,“il km zero” e il rapporto diretto e fiduciario “produttore”/“consumatore” sia la strada vincente per questa nostra provincia
Un qualcosa che non solo tutela ambiente, salute, paesaggio e territorio ma che, a detta di molti esperti, offre le maggiori garanzie per il futuro anche in termini di redditività. Il progetto è aperto a tutti e sarà presentato in primis ad aziende e cittadini, ma anche ad amministratori e politici.
Dolomiti Bio
Coordinamento Gas prov di Belluno
Gruppo Coltivare Condividendo
www.coltivarcondividendo.blogspot.com

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Sistemazione del sentiero sul lago di Santa Croce a Poiatte: la Provincia chiama Veneto Strade per rimuovere una frana

Si stanno concludendo in questi giorni i lavori di rimozione del materiale e messa in sicurezza della frana di Poiatte, che interessa il sentiero...

Per i disservizi Trenitalia non servono inaugurazioni! * di Lucio D’Alberto

In un momento in cui è forte la discussione su quale tracciato dovrà seguire la linea ferroviaria per Cortina, in un momento in cui...

Martina Gris convocata agli Europei di mtb

Stagione ricca di soddisfazioni per la giovanissima Martina Gris, portacolori del Pedale Feltrino settore mountain bike che dopo la vittoria in Veneto Cup a...

Riparte la formazione per operatori/volontari delle associazioni per servizio di trasporto e soccorso sanitario

Con il miglioramento del quadro epidemiologico riparte anche l’importante attività di formazione delle Associazioni che assicurano i soccorsi e i trasporti secondari in convenzione...
Share