13.9 C
Belluno
lunedì, Gennaio 25, 2021
Home Meteo, natura, ambiente, animali Vivere Dolomiti Unesco, un corso base di formazione sul nuovo patrimonio dell'umanità

Vivere Dolomiti Unesco, un corso base di formazione sul nuovo patrimonio dell’umanità

Per tutti gli interessati, per chi vuole diventare un informatore sul territorio e promuovere le opportunità derivanti dall’importante riconoscimento ottenuto dalle Dolomiti, ora Patrimonio Mondiale dell’Umanità, La Fondazione Giovanni Angelini – Centro Studi sulla Montagna, il CAI Veneto ed il Coordinamento delle Sezioni Bellunesi del CAI, organizzano, con il sostegno della Provincia di Belluno e della Regione Veneto, una serie di incontri di informazione sul significato della candidatura a Patrimonio dell’Umanità delle Dolomiti.
L’iniziativa “Vivere Dolomiti UNESCO” è rivolta a tutti coloro che, come abitanti e rappresentanti del territorio dolomitico, hanno la curiosità e la sensibilità di cogliere i principi che hanno sostenuto la candidatura di Dolomiti UNESCO, per informarsi sulle opportunità di sviluppo e le ricadute socio-economiche ad essa conseguenti e le responsabilità che la tutela di tale patrimonio comporta.
Il progetto prevede che i partecipanti al corso diventino essi stessi fautori dell’informazione sul territorio, cercando di trasmettere a loro volta al resto della popolazione, secondo la propria sensibilità e con modalità diverse, quanto appreso.

SEDI E GIORNI DEGLI INCONTRI INFORMATIVI DI VIVERE DOLOMITI UNESCO – Gli incontri si terranno alle ore 20.00

AGORDO                                            SEDE CAI                                                       21-24-28 maggio
AURONZO                                           PALAZZO CORTE METTO                                03-10-17 maggio
BELLUNO                                            SEDE FONDAZIONE G.ANGELINI                    03-10-18 maggio
BELLUNO 2                                         SEDE CAI                                                       05-12-19 maggio
COMELICO                                          SEDE CAI DI CASAMAZZAGNO                      03-10-17 maggio
FELTRE                                               SEDE CAI                                                       24-28-31 maggio
PIEVE DI CADORE                              MAGNIFICA COMUNITA’                                  07-14-21 maggio
SAN VITO – AMPEZZO                        SEDE CAI DI SAN VITO                                   07-14-21 maggio
TRICHIANA                                          SALETTA CERIMONIE MUNICIPIO                    05-12-19 maggio
FORNO DI ZOLDO                               PIODECH ZOLDAN – FORNESIGHE                 05-12-19 maggio

Per informazioni ed iscrizioni al corso, visitate il sito viveredolomitiunesco.it
Info: Fondazione G.Angelini, P.zza del Mercato 26 – 32100 Belluno. Tel. 0437-948446 Fax 0437-956862 e-mail: segreteria@angelini-fondazione.it
E…DAL MOMENTO CHE SIAMO IN TEMA DI DOLOMITI…
Visto che siamo in tema di Dolomiti, salutando l’inverno che man mano sta lasciando spazio alla bella stagione, anche in considerazione degli apprezzamenti che sempre più spesso ci giungono per il gradito invio di piacevoli immagini, soprattutto da coloro – e sono tanti – che risiedono lontano, un omaggio invernale delle “nostre” meravigliose Dolomiti…

Share
- Advertisment -

Popolari

Incidente all’ambulanza del Suem

Ponte nelle Alpi, 24 gennaio 2021 - Alle 9:30 di questa mattina i vigili del fuoco sono intervenuti lungo la SS 51 in via...

Ricognizione sul territorio. Padrin: «Il problema maggiore riguarda le risorse; le nevicate hanno esaurito i budget dei Comuni montani»

Dopo l'ultimo episodio di maltempo, la Provincia ha voluto capire quale fosse la situazione sul territorio. Soprattutto in montagna, dove sono caduti dai 30...

Una task force di medici e amici del Rotary per sconfiggere il Covid-19

Sono oltre un centinaio i soci del Rotary del Triveneto, medici e non solo, che hanno aderito ad End Covid Now, offrendo la propria...

Covid, “zona Sudtirol”. Bond (FI): «Bolzano ancora una volta fa quello che vuole. Assurdo, soprattutto per i territori contermini»

«Il governo sa che oltre a rossa, arancione e gialla esiste anche la "zona Sudtirol"? E lo sa che a Bolzano fanno quello che...
Share