13.9 C
Belluno
mercoledì, Settembre 23, 2020
Home Cronaca/Politica Sequestrato cellulare per interruzione di pubblico servizio a una 36enne

Sequestrato cellulare per interruzione di pubblico servizio a una 36enne

Una ripetuta serie di chiamate, alcune mute, a Polizia di Stato e Vigili del Fuoco. L’episodio è successo nella serata del 19 gennaio, nella notte e nelle prime ore del 20 gennaio ai numeri d’emergenza “113” e “115”. Le chiamate erano prive di senso e non erano legate ad esigenze di necessità. L’assiduità delle stesse, alle quali comunque veniva sempre risposto, distoglievano gli operanti dai restanti compiti, cosi’ da turbare la regolarità del servizio.  Pertanto, al fine di acquisire gli elementi di prova e per impedire l’ulteriore continuazione del reato, una pattuglia di Volante si è recata nell’abitazione di F.C., di anni 36,  procedendo al sequestro del telefono cellulare e della Sim Card legata all’utenza disturbatrice. L’autrice delle telefonate veniva deferita alla locale Autorità giudiziaria per il reato di interruzione di servizio pubblico.

Share
- Advertisment -



Popolari

Meteo. Temporali fino a sabato in Veneto

Venezia, 23 settembre 2020   Da oggi pomeriggio fino alle prime ore di sabato 26 in Veneto si alterneranno fasi di tempo instabile o perturbato,...

Sabato a Pian di Salesei la cerimonia di tumulazione di tre caduti della I^ Guerra mondiale

Si svolgerà sabato 26 settembre al Sacrario militare di Pian di Salesei, a Livinallongo al Col di Lana, in provincia di Belluno, la solenne...

Santa Giustina. Una sala espositiva dedicata agli antichi spadai

Ci sarà un motivo in più, presto, per visitare il mulino di Santa Libera a Salzan di Santa Giustina. Anche il Comune guidato dal...

Lavori per 300mila euro a Colle Santa Lucia e San Tomaso Agordino. Bortoluzzi: «Operazioni indispensabili, priorità per il territorio»

Sono in fase avanzata i lavori di messa in sicurezza avviati a Colle Santa Lucia e San Tomaso Agordino. Si tratta di operazioni che...
Share