13.9 C
Belluno
martedì, Novembre 24, 2020
Home Prima Pagina Onorificenze in Prefettura ai deportati nei lager nazisti

Onorificenze in Prefettura ai deportati nei lager nazisti

Il 27 gennaio alle ore 10.30, presso il Salone di rappresentanza della Prefettura di Belluno, si terrà la cerimonia di consegna della Medaglia d’Onore prevista dalla legge 296/2006 per i militari e civili (o ai familiari dei deceduti) che siano stati deportati o internati nei lager nazisti. L’onorificenza è stata concessa ai seguenti cittadini della Provincia di Belluno:
–      COLUZZI Lino  – DECEDUTO ritirano il riconoscimento i familiari residenti a S.Stefano di Cadore;
–      COSTA Paride, residente ad Arsiè;
–      DAL ZUFFO Vincenzo, residente a Alano di Piave;
–      DA RE Antonio – DECEDUTO ritirano il riconoscimento i familiari residenti a Pieve d’Alpago;
–      DI MAGGIO Giuseppe – DECEDUTO ritirano il riconoscimento i familiari residenti a Belluno;
–      FABBRI Polluce –  DECEDUTO; ritirano il riconoscimento i familiari residenti a Belluno;
–      FERRO Osvaldo – DECEDUTO ritirano il riconoscimento i familiari residenti a Feltre;
–      FIORI Francesco e FIORI Valentino – DECEDUTI ritirano il riconoscimento i familiari di Calalzo di Cadore;
–      MARCHETTI Mario – DECEDUTO ritirano il riconoscimento i familiari residenti a Feltre;
–      MINARDI Alfredo, residente a Belluno;
–      PIAZZA Silvio, residente a Vigo di Cadore;
–      ROLDO Germano – DECEDUTO ritirano il riconoscimento i familiari residenti a Sedico;
–      SAMIOLO Sergio, residente a Feltre;
–      SONAGGERE Mario, residente a Pieve di Cadore;
–      TONA Edoardo – DECEDUTO ritirano il riconoscimento i familiari residenti a Chies d’Alpago

Share
- Advertisment -

Popolari

Zaia presenta in diretta Facebook l’ordinanza breve valida dal 25 novembre al 4 dicembre

Sarà in vigore da domani, mercoledì 25 novembre, fino a venerdì 4 dicembre. Il 3 dicembre dovrebbe uscire il nuovo Dpcm valido per l'intero...

Flavia Monego: «Il ruolo della donna nel mondo del lavoro è sempre più difficile»

«Mi sono insediata un mese fa e ancora non mi capacito di quanto lavoro ci sia da fare per contrastare e prevenire la violenza...

Violenza donne. In Veneto 3.174 vittime accolte nei centri. Lanzarin: “Prosegue l’impegno finanziario per sostenerli”

Venezia, 24 novembre 2020  Sono 3.174 le donne seguite con percorso specifico dai Centri antiviolenza del Veneto in tutto l’anno scorso. Una flessione minima, 82...

Come funziona un comune? Corso gratuito promosso da ANCI Giovani Veneto

Come funziona un comune, qual è il ruolo di ANCI, come si legge un bilancio comunale, la gestione dei rifiuti, la comunicazione istituzionale e...
Share