13.9 C
Belluno
lunedì, Novembre 23, 2020
Home Cronaca/Politica Il Panathlon Dolomiti Belluno e l'Aci insieme per la sicurezza stradale. L'impegno...

Il Panathlon Dolomiti Belluno e l’Aci insieme per la sicurezza stradale. L’impegno è stato sottoscritto anche da Comune, Provincia e Coni

Dieci anni di interventi per la sicurezza stradale. E’ il manifesto sottoscritto ieri sera (venerdì 13) al ristorante Delle Alpi di Belluno, dal presidente del Panathlon Dolomiti Belluno Bruno Tormen, dal sindaco di Belluno Antonio Prade, dal presidente dell’Automobile Club Belluno Paolo Stragà, dall’assessore Stefano De Gan per la Provincia di Belluno e dal presidente del Coni di Belluno Luciano Trevisson. L’impegno è stato preso nel corso della riunione periodica della Sezione bellunese del Panathlon; il club fondato nel ’51 a Venezia che ha lo scopo di affratellare i vari sport e a Belluno nel 1960. Nel corso della serata il direttore dell’Automobile Club Belluno Gian Antonio Sinigaglia ha illustrato la parte storica della Coppa d’Oro delle Dolomiti, una manifestazione che ha visto passare passare i grandi nomi dell’automobilismo italiano. Come Nuvolari, Bertone, Zagato e Giannino Marzotto, vincitore dell’edizione del 1950 al volante della Ferrari 340, che al cronista dell’epoca – ha raccontato Sinigaglia –  disse: “mi farebbe piacere essere ricordato come vincitore della Coppa d’Oro”! A Giuseppe Serafini, consigliere dell’Aci, è andato il commento tecnico del filmato del 1955 e dell’edizione del 2007 della Coppa d’Oro, con la descrizione dei vari modelli di auto. Per il mondo delle corse c’era Paola Valmassoi, delegato Csai e navigatore, vincitrice del Campionato europeo 2009 auto storiche. Luca Garaboni, pilota di rally, preparatore, noleggiatore di auto da gara e organizzatore di manifestazioni automobilistiche. E Giobbe Mastellotto organizzatore dell’Alpe del Nevegal. Paolo Stragà, presidente dell’Automobile Club Belluno, ha ufficializzato con la sua firma l’impegno decennale dell’Aci per promuovere la sicurezza stradale.  Il sindaco di Belluno Antonio Prade ha auspicato di poter ospitare nel centro di Belluno la futura edizione della Coppa d’Oro delle Dolomiti. E l’assessore provinciale Stefano De Gan ha auspicato di riuscire ad aprire un centro di guida sicura nel Bellunese, entro la fine del mandato provinciale.

Bruno Tormen, presidente Panathlon Dolomiti Belluno
Bruno Tormen, presidente Panathlon Dolomiti Belluno

In chiusura, il presidente della Sezione “Dolomiti Belluno” del Panathlon Bruno Tormen ha consegnato al presidente dell’Aci Belluno Paolo Stragà una targa per l’impegno dell’Automobile Club nel mondo delle gare automobilistiche. E anche l’artista zumellese Dario Dall’Olio ha donato una sua opera raffigurante una Bmw 328 del ’39 vincitrice della Coppa d’Oro edizione 2005.

Share
- Advertisment -

Popolari

Pizzicati dai carabinieri due locali in Comelico con clienti dopo l’orario

Due locali del Comelico sono stati sanzionati per irregolarità sull'orario di apertura. Gli accertamenti sono stati eseguiti nell'ambito dei controlli da parte dei carabinieri...

Rinforzata l’Arma bellunese: 6 marescialli e 24 carabinieri da oggi in servizio

Una importante iniezione di personale nelle fila dell'Arma dei carabinieri. Da oggi prendono servizio in provincia 30 militari (6 marescialli, di cui 3 donne...

Cortina Fashion Weekend 2020: una decima edizione “responsabile” e dal risvolto benefico

Cortina d'Ampezzo, 23 novembre 2020 - Vuole essere un forte segno di fiducia nel futuro e di coraggio, questo Cortina Fashion Weekend 2020. Dal...

Campagna vaccinazione antinfluenzale: vi hanno aderito il 50% dai 60 ai 64 anni

L’Ulss Dolomiti, attraverso il Dipartimento di prevenzione ha completato la vaccinazione dei soggetti tra 60 e 64 anni che hanno aderito all’invito a vaccinarsi...
Share