13.9 C
Belluno
martedì, Luglio 14, 2020
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Cambiamenti climatici, due conferenze del Cai, mercoledì 27 febbraio e mercoledì 6...

Cambiamenti climatici, due conferenze del Cai, mercoledì 27 febbraio e mercoledì 6 marzo

Il Tam – Tutela Ambiente Montano CAI – Sezione di Belluno “Francesco Terribile” organizza due conferenze sul tema dei cambiamenti climatici e loro effetti sulle Dolomiti che si terranno entrambi alla Sala Muccin del Centro Congressi di Belluno in Piazza Piloni.

Mercoledì 27.02.2019 – Ore 20.30
– Jacopo Gabrieli (Glaciologo e Ricercatore CNR): Clima ed eventi estremi nell’epoca dell’Antropocene”
– Gianni Marigo (ARPAV, Agenzia Regionale per la Prevenzione e Protezione Ambientale del
Veneto): Analisi metereologica dell’evento estremo di ottobre 2018

Mercoledì 06.03.2019 – Ore 20.30
– Danilo Giordano (Geologo e docente all’ITIM Follador): “…e un giorno tornò l’alluvione…”
– Cesare Lasen (Comitato Scientifico Fondazione Dolomiti Unesco): Effetti sulla vegetazione legati al cambiamento climatico.

Mentre sui territori della Provincia di Belluno sono ancora visibili i danni portati dall’alluvione di
fine ottobre, una domanda sorge spontanea: “perché si è verificato tutto questo?”. Ma soprattutto: “Potrà
succedere nuovamente?”. Con l’aiuto di quattro esperti del settore, nell’arco di due serate, verranno
illustrate le cause di tale evento, i danni che ha generato e i problemi che dovranno essere affrontati in futuro.
L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti.

CHI SIAMO
“Il CAI fin dalla sua fondazione nel 1863, si è proposto il compito di diffondere la conoscenza e
l’interesse per i territori montani, riconoscendo la loro importanza sia per valori scientifici custoditi nei suoi
molteplici ambienti naturali, sia per i valori culturali e storici espressi dal suo paesaggio e dalle sue
testimonianze antropiche connesse. Le disposizioni legislative nazionali aventi ad oggetto il CAI, dal 1963 in
poi, nonché gli aggiornamenti statutari, intervenuti dal 1975, fanno chiaro riferimento a compiti ineludibili
di tutela dell’ambiente montano.” (Nuovo Bidecalogo, 26 maggio 2013)
L’ambiente montano costituisce il terreno sul quale si svolge principalmente l’attività del CAI e la
salvaguardia dello stesso è uno dei principi su cui si fonda questa istituzione. La TAM (Tutela Ambiente
Montano) è la commissione che si occupa di diffondere, sensibilizzare, studiare e approfondire le tematiche
relative alla sostenibilità e al rispetto ambientale. La Sezione del CAI di Belluno vuole essere protagonista
nella difesa della bellezza della montagna e essere in prima linea nelle decisioni volte al miglioramento della
vita dell’abitante e del frequentatore della montagna.
Il riconoscimento nel 2009 delle Dolomiti come Patrimonio UNESCO è fonte di pregio e orgoglio
per le montagne di Belluno, ma è soprattutto un’occasione ed un impegno che bisogna saper cogliere per
poter elevare ulteriormente un territorio che suscita meraviglia in tutto il mondo. Le attività della TAM a
Belluno sono iniziate nel 2016 e si sono sviluppate proponendo eventi formativi con lo scopo di
sensibilizzare gli abitanti, i turisti e le persone che lavorano sul territorio ad un approccio consapevole e
rispettoso di questo ambiente unico al mondo.

Share
- Advertisment -



Popolari

Valorizzazione delle falesie del Nevegal. Marco Bogo: «Collaborazione con associazioni e Cai per il recupero sportivo e ambientale»

Valorizzare le falesie già conosciute e recuperare ambientalmente e sportivamente quelle meno note, con la collaborazione delle associazioni e dei comuni del comprensorio del...

Perché nessuno ne parla? Interpellanza di Fabio Bristot ‘Rufus’ sulla nuova caserma dei Vigili del Fuoco

NEL 2009 (duemila-e-nove!!) VENGONO ASSEGNATI I LAVORI PER LA REALIZZAZIONE DELLA NUOVA CASERMA DEI VIGILI DEL FUOCO. NEL 2020… CON GIA’ QUALCHE SOTTOSERVIZIO NON...

Il Rifugio Averau certificato tra “I cieli più belli d’Italia”per l’Astroturismo. Il 20-21 luglio celebra “Lo Sbarco sulla Luna”

Nel cuore delle Dolomiti c’è un suggestivo rifugio di montagna in cui poter tornare ad ammirare il cielo stellato e la Via Lattea: il...

Recuperati due escursionisti sulla Ferrata degli alleghesi

Val di Zoldo (BL), 13 - 07 - 20    Attorno alle 18 è scattato l'allarme per una coppia di escursionisti che, ormai quasi...
Share