Thursday, 14 November 2019 - 11:04
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Maltempo nel Bellunese. Bellot: “Una provincia dimenticata. Salvini e Tosi in campo per salvarla”

Feb 2nd, 2014 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

raffaela bellot“Il segretario federale, Matteo Salvini,  e nazionale Flavio Tosi e il governatore Luca Zaia hanno raccolto il nostro appello e porteranno di fronte al prossimo consiglio federale della Lega Nord, previsto per lunedì 10 febbraio, le problematiche del territorio bellunese”.

Lo dichiara la senatrice della Lega Nord Raffaela Bellot, dopo aver manifestato il disagio dei bellunesi ai vertici del Carroccio.

“Un territorio abbandonato da Roma e accerchiato da una Regione e due province a statuto speciale – prosegue la parlamentare bellunese –  che hanno le medesime specificità, i medesimi problemi, ma godono di un diverso trattamento, che deve essere esteso anche a Belluno. Non siamo la Cenerentola delle Dolomiti: paghiamo le tasse, creiamo ricchezza e partecipiamo alla composizione di quei 21 miliardi che anche quest’anno, sotto forma di residuo fiscale, sono finiti nelle tasche di assistiti e amici del potere. Non possono esistere appelli alla solidarietà nazionale finché intere zone di questo cosiddetto Paese vengono dimenticate. Non abbiamo un’amministrazione provinciale e la riforma Del Rio, che pure riconoscerebbe la nostra specificità in quanto zona montana, sembra più una scatola vuota. Sulla carta, di fatto, non ci dà niente. Non chiediamo prebende, ma autonomia e infrastrutture. Solo nel terzo mondo una nevicata interrompe le comunicazioni, le forniture di energia elettrica, il traffico stradale. Solo nei regimi dittatoriali esistono aree privilegiate ad altre, benché limitrofe alle precedenti, abbandonate ad un destino di miseria, perché qualcuno ha impedito loro di concorrere e di produrre, alle stesse condizioni, beni e servizi. La Lega Nord sposerà la battaglia dei bellunesi e, con tutte le sue forze e in ogni sede, combatterà una battaglia a cui non si può rinunciare. Pena la nostra morte”.

 

 

Share

5 comments
Leave a comment »

  1. Prima di ” morire” con 3 badili e liberare il mio tetto dalla neve potrebbe essere un buon inizio per la salvezza.Grazie

  2. Anche il Papa si è dimenticato di noi!

    “Il mio pensiero va alle care popolazioni di Roma e della Toscana, colpite dalle piogge che hanno provocato allagamenti e inondazioni. Non manchi a questi nostri fratelli, che sono nella prova, la nostra solidarietà concreta e la nostra preghiera”.

    http://press.vatican.va/content/salastampa/it/bollettino/pubblico/2014/02/02/0079/00165.html

  3. A proposito di badili; anche Salvini, Tosi e Zaia vengono con le pale a spalare i tetti?
    Ci dovrebbero essere ancora quelle acquistate, all’uopo, da Prade!

  4. @ Nicola. A proposito di badili; anche Salvini, Tosi e Zaia vengono con le pale a spalare i tetti?
    Ci dovrebbero essere ancora quelle acquistate, all’uopo, da Prade!

  5. […] 02.02.2014: Maltempo nel Bellunese. Una provincia dimenticata […]