13.9 C
Belluno
mercoledì, Luglio 6, 2022
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Sorelle. Una storia per ricordare la tragedia delle Foibe. Mercoledì 9 febbraio...

Sorelle. Una storia per ricordare la tragedia delle Foibe. Mercoledì 9 febbraio a Limana

Biblioteca di Limana

Il Comune di Limana, Assessorato alla Cultura e Biblioteca Comunale, in collaborazione con l’Associazione Culturale Teatro Laboratorio di Brescia, in occasione della Giornata del Ricordo, è lieto di presentare: “Sorelle. Una storia per ricordare la tragedia delle Foibe”. Rappresentazione teatrale di Alessandra Domeneghini con Anna Teotti e Francesca Cecala, costumi Mariella Visalli, regia Sergio Marcherpa.
La serata si terrà mercoledì 9 febbraio alle ore 20:30 nella sala Luigi Nocivelli, ingresso dietro la Biblioteca Comunale di Limana, Via Ruggero Fiabane n. 3.

Una storia per ricordare la tragedia delle Foibe, di Alessandra Domeneghini, con Anna Teotti e Francesca Cecala, costumi Mariella Visalli, regia Sergio Mascherpa.

Due donne, stessa età, stesse storie, origini diverse… Una sta per andarsene, deve
andarsene, non ha più altra scelta, è italiana. L’altra resterà lì, dove è nata, dove sono
seppelliti i suoi antenati, nell’unica terra che conosce, è slava. Si sono incontrate molti
anni fa, e si sono sentite subito vicine: un marito, dei figli piccoli… Stessi desideri. Una
vita felice, una famiglia felice, cibo a sufficienza. Due donne che si incontrano sullo
sfondo della Storia, quella che lascia il segno, quella che decide per te. Attraverso il
loro dialogo emergeranno i fatti salienti che portarono ai massacri delle Foibe, all’esodo
Istriano, alla nascita della Repubblica Federativa Popolare di Jugoslavia. Hanno visto in
quella terra d’Istria passare gli anni fra le due guerre del 1900, hanno visto i fascisti, i
partigiani, i militari, i civili, hanno visto lo scontro fra due popoli, il nascere d’una nuova
nazione, i bombardamenti, le uccisioni e le false condanne, sparire i loro mariti…
Sono rimaste sole e ricordano, non hanno più altro che il ricordo di anni di speranza a
cui sono seguiti anni bui, anni folli in cui la crudeltà umana non ha avuto limite.
Sembrava fossero quelli i cattivi, ma poi tutto sembrava ribaltato…chi sono dunque i
cattivi? In guerra si perde tutti, forse più di tutti perdono le donne, le madri, le mogli:
costrette ad accettare la morte di coloro per cui vivono. Due donne che si tolgono le
parole di bocca nel racconto tragico dei fatti svoltisi negli ultimi anni, fatti che si
incrociano con le loro vite, con i loro sogni, con i primi passi dei loro figli…

Share
- Advertisment -

Popolari

Marmolada, aggiornamento delle ore 19:40 Prosegue la ricerca dei dispersi con i droni

Canazei, 6 luglio 2022 - Si è tenuto poco fa a Canazei un breve punto stampa al termine di una riunione tecnica fra tutti...

Marmolada: chi non rispetta i divieti sarà denunciato

Canazei, 6 luglio 2022 -  Il sindaco di Canazei, Giovanni Bernard, ha firmato una nuova ordinanza attraverso la quale viene circoscritta l'area di chiusura...

Tutto pronto per VinoVip Cortina 2022

Il 10 e l'11 luglio la perla delle Dolomiti accoglie professionisti e appassionati con oltre 170 vini e distillati da degustare Luglio 2022 - Brindisi...

Nubifragio e grandine: il Comune di Ponte nelle Alpi richiede lo stato di crisi per la calamità del 21 giugno

Dopo un'attenta valutazione dei danni da parte dei tecnici del Comune di Ponte nelle Alpi, è stato richiesto alla Regione lo stato di crisi...
Share