13.9 C
Belluno
lunedì, Giugno 27, 2022
Home Cronaca/Politica Bond: "Quarantena e tampone, un cattivo servizio al turismo"

Bond: “Quarantena e tampone, un cattivo servizio al turismo”

Bond: «La decisione del governo senza alcun preavviso nuoce al turismo italiano e soprattutto a quello della montagna che già paga le conseguenze dello scorso anno»

Dario Bond, deputato

“La decisione, al momento unilaterale, del governo italiano di imporre l’obbligo del tampone e, per i soli non vaccinati, una quarantena di cinque giorni alle persone che provengono dagli stati europei sta trasformandosi in un boomerang per il turismo italiano, soprattutto perché è arrivata senza alcun preavviso in un comparto economico dove la programmazione è tutto”.

Lo sostiene il deputato Dario Bond (Forza Italia).

“Mentre sono scattate le disdette a raffica, complice anche il dubbio sull’andamento della pandemia da Covid che anche in Italia si è rialzata con decisione, alberghi e agenzie di viaggio sono presi tra due fuochi: da una parte i clienti che disdicono le prenotazioni; dall’altra, con le assunzioni di personale stagionale già effettuate e i magazzini già riforniti per servire clienti che non arriveranno mai. Per la serie, tristissima e purtroppo lunghissima, delle decisioni di governo prese a uzzolo.

Il problema maggiore è per la stagione turistica invernale che, dopo un avvio promettente, ora sembra nuovamente avviata al fallimento, con l’impossibilità di accogliere i turisti stranieri, mentre tra quelli nazionali diventa preponderante il numero di coloro che scelgono di non fare vacanze per paura della pandemia. Per non dire delle città d’arte, dipendenti in gran parte dal turismo estero.

Era così difficile, visto l’andamento al rialzo della pandemia da qualche settimana, prevedere con un po’ di anticipo i provvedimenti che si sarebbero andati a prendere senza lasciare nelle difficoltà gli operatori del turismo, delle agenzie di viaggio e del numerosissimo indotto? Sarebbe bello saperlo. Così come sarebbe bello sapere se il governo Draghi, forte di questa decisione, ha già predisposto un paracadute per i danni che subiranno le aziende (indotto compreso) le aziende operative in montagna, già scottate da indennizzi giunti in ritardo e per giunta del tutto inadeguati a coprire i danni subiti”.

Share
- Advertisment -

Popolari

Grazia Di Grace 20 anni dopo. Intervista alla cantante bellunese Grazia Donadel. A settembre il nuovo spettacolo “Radici, radici”

E’ molto difficile non riuscire a trovarsi a Belluno. Eppure ci siamo riusciti. L’appuntamento per l’intervista con Grazia Donadel, cantante, compositrice, laureata in Filosofia...

Due interventi in montagna per scariche di sassi

Belluno, 26 - 06 - 22  -  Attorno alle 13 l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è decollato in direzione della parete nord...

Il professor Trabucco nominato Referente del Dipartimento Affari costituzionali di Italexit

Domenica 26 giugno 2022, a Roma, nel corso del I° convegno nazionale di Italexit il segretario nazionale, senatore Gianluigi Paragone, ha nominato il professor...

Occhiali e surrealismo: attrazione. La mostra a Pieve di Cadore, per vedere il surreale e il reale

Domenica 3 luglio, alle ore 18.00, presso la Fondazione Museo dell’Occhiale onlus di Pieve di Cadore, si terrà l’inaugurazione dell’esposizione Occhiali e surrealismo: attrazione....
Share