13.9 C
Belluno
sabato, Giugno 25, 2022
Home Prima Pagina Il punto settimanale dell'Ulss Dolomiti. Aumento di casi tra i giovanissimi 0-14

Il punto settimanale dell’Ulss Dolomiti. Aumento di casi tra i giovanissimi 0-14

Nell’ultima settimana è stata registrata una casistica superiore rispetto alla settimana precedente (66 casi vs 37). I casi riscontrati sono riferibili prevalentemente a focolai familiari, spesso legati alla forte ripresa della mobilità delle persone.
Si registra un aumento di casi soprattutto tra i giovanissimi (0-14), in prevalenza ragazzi in età scolare. I numerosi contatti sia scolastici che sportivi che legati ad altre attività extrascolastiche rendono particolarmente impegnativi i tracciamenti conseguenti a questa casistica giovanile.
Si ricorda l’importanza di mantenere comportamenti prudenti, usando la mascherina quando prevista, mantenendo le distanze, arieggiando i locali e igienizzando le mani.
La casistica maggiore si registra nelle fasce 25-44 e 45-64 anni: in particolare in queste fasce d’età si ricorda l’importanza della vaccinazione per prevenire l’infezione e le forme gravi di malattia. Le prime dosi sono sempre prenotabili da portale www.aulss1.veneto.it oppure è possibile presentarsi ad accesso libero in una delle sedute programmati (sedi e orari sul sito)

Incidenza settimanale
I casi rilevati nell’ultima settimana sono 66 (+29 rispetto alla scorsa settimana), con un conseguente tasso di incidenza settimanale di 33,1 casi su 100 mila abitanti, di poco superiore all’incidenza nazionale (29,7 su 100 mila abitanti).
La mappa sottostante rappresenta l’incidenza settimanale per singolo comune. Si ricorda che nei piccoli comuni, anche una minima casistica determina un’incidenza (casi/abitanti) significativa, alla luce del piccolo denominatore di popolazione.

Tamponi
Dall’inizio dell’epidemia, dell’Ulss Dolomiti ha eseguito:
• 348 mila tamponi molecolari
• 251 mila tamponi antigenici (non ancora registrati i tamponi antigenici eseguiti nel weekend)

Terapia con anticorpi monoclonali
Ad oggi sono state trattate con anticorpi monoclonali dall’Unità Operativa di Malattie Infettive di Belluno 92 persone.
Nella settimana qui analizzata sono stati somministrati 6 trattamenti con monoclonali.

Ricoveri

Sono attualmente ricoverati al San Martino di Belluno 6 pazienti attualmente Covid positivi in area non critica di anni 34, 51, 70, 73, 83, 84
Al momento le terapie intensive non hanno persone covid positive ricoverate.

Share
- Advertisment -

Popolari

Tutto quello che c’è da sapere sul Nevegal * di Jacopo Massaro

"Circa 20 giorni fa abbiamo ufficialmente portato a casa 300.000 euro da parte della Regione per lo sviluppo del Nevegal". Ne dà notizia Jacopo Massaro...

La Leggenda di Bassano, prima tappa

Dopo il ritrovo per le verifiche in Villa Ca’ Cornaro di questa mattina e un veloce brunch ad anticipare il saluto del presidente del...

Il sindaco di Belluno De Pellegrin ha consegnato copia della Costituzione ai neo diciottenni alla Sagra del Campanot

Ieri sera, giovedì 23 giugno, il sindaco Oscar De Pellegrin ha accolto l'invito della Pro Loco Pieve Castionese, impegnata nella sagra del Campanot. Come da...

Detenzione e spaccio di stupefacenti. Un ventenne agli arresti domiciliari

La sera di mercoledì 22 giugno, la Squadra Mobile e le Volanti della Questura di Belluno hanno arrestato un giovane per detenzione di stupefacenti...
Share