13.9 C
Belluno
sabato, Ottobre 16, 2021
Home Sanità Aggiornamento settimanale dalla Ulss Dolomiti

Aggiornamento settimanale dalla Ulss Dolomiti

Belluno, 6 settembre 2021 – Da alcune settimane la curva epidemica non è tale da configurare le dimensioni e l’impatto della terza fase. I numeri complessivi registrati in Ulss Dolomiti, influenzati nelle ultime 2-3 settimane da una casistica in rientro dall’estero ed in particolare dall’area Balcanica, sono comunque inferiori in termini di incidenza rispetto alla media nazionale.

Incidenza settimanale
I casi rilevati nell’ultima settimana sono 111 (-10 rispetto alla scorsa settimana), con un conseguente tasso di incidenza settimanale di 56 casi su 100 mila abitanti, comunque inferiore all’incidenza nazionale (70 su 100 mila abitanti).
Raffrontando l’incidenza dei nuovi positivi su 100 mila abitanti dal 1 luglio al 31 agosto 2021 della provincia di Belluno con l’incidenza nazionale del pari periodo si evince che le nostro territorio questa nuova fase epidemica estiva è stata meno incisiva che nel resto del Paese. Infatti, l’incidenza in Ulss Dolomiti è stata di 336 casi su 100 mila abitanti, rispetto al dato nazionale di 473 casi su 100 mila abitanti. Si ipotizza che possa aver inciso un rapido e severo contact tracing sui nuovi positivi e una alta copertura vaccinale con ciclo completo della popolazione.

Analisi della casistica dei soggetti covid positivi
Le nuove positività covid si confermano prevalentemente a carico di soggetti giovani o molto giovani. Le persone di 65 e più anni registrano una casistica limitata in relazione agli elevati tassi di copertura vaccinale (pur tuttavia ancora migliorabili) e alla minore mobilità sociale.

Tamponi
A questa mattina alle ore 8.00, dall’inizio dell’epidemia, nei drive in dell’ulss Dolomiti sono stati effettuati:
• 321 mila tamponi molecolari
• 235 mila tamponi antigenici.

Nelle farmacie territoriali, da gennaio, sono stati effettiati oltre 33 mila tamponi antigenici.

Terapia con anticorpi monoclonali
Ad oggi sono state trattate con anticorpi monoclonali dall’Unità Operativa di Malattie Infettive di Belluno 64 persone.
Per facilitare il trattamento precoce delle persone covid positive per le quali è indicata la somministrazione di monoclonali, l’unità operativa di Malattie Infettive contatta i soggetti interessati e cura le prime fasi di arruolamento per il trattamento
Per informazioni o per avviare il trattamento è a disposizione anche il proprio Medico di Medicina Generale oppure è possibile contattare direttamente le malattie infettive alla mail di riferimento per i cittadini: malattieinfettive.monoclonali@aulss1.veneto.it.

Ricoveri

Sono attualmente ricoverati all’ospedale San Martino di Belluno 8 pazienti covid positivi.
Degli 8 pazienti covid positivi ricoverati, 1 è in terapia intensiva (cinquantenne).
In area non critica sono ricoverati :
• 3 pazienti (di 23, 52 e 82 anni) in Pneumologia di cui 2 con quadro severo
• 4 pazienti (di 48, 61, 90,94 anni) in Malattie infettive di cui 2 con quadro severo.
Su 8 ricoverati, 7 sono non vaccinati, 1 persona col ciclo vaccinale completo è ricoverata per pluripatologie.

Neurologia: in arrivo rinforzi

Per rispondere in modo concreto alla carenza di medici neurologi nelle due neurologie di Belluno e di Feltre, sono stati assunti due nuovi medici a tempo determinato ed è stata attivata una convenzione con l’ulss Marca Trevigiana.

In esito all’avviso pubblico, indetto con deliberazione del 20 luglio 2021, sono stati assunti a tempo determinato due nuovi neurologi: le dottoresse Giovanna Fresu e Annalisa Csillaghy.

L’ulss Marca Trevigiana, inoltre, garantirà per un anno 2 accessi mensili da parte di medici neurologi da 8/9 ore ciascuno.

«Continua il nostro impegno nella ricerca di personale per garantire i servizi, percorrendo tutte le strade possibili», commenta il direttore generale Maria Grazia Carraro, «auguro un buon lavoro alle nuove professioniste che qui potranno trovare team propensi alla crescita professionale e al lavoro di squadra, oltre che la possibilità di fare ricerca ed essere valorizzati come persone e professionisti».

Garantito l’ambulatorio del Pediatra a Caprile

Il 3 ottobre la dottoressa Maria Tura cesserà l’attività di pediatra di libera scelta nell’Alto Agordino (Comuni di Alleghe, Colle Santa Lucia, Livinallongo del Col di Lana, Rocca Pietore e Selva di Cadore) per trasferimento presso altra Azienda Sanitaria.
L’assistenza specialistica a carico del Servizio Sanitario Nazionale sarà garantita attraverso i pediatri di libera scelta Filippina Trovato e Francesco Spacagna che garantiranno l’apertura dell’ambulatorio di Caprile per 4 giorni alla settimana.

A breve sarà inviata agli assistiti una nota informativa che spiegherà le modalità con cui effettuare la scelta di uno dei pediatri sopra indicati.
Si precisa che la scelta degli indicati pediatri sarà concretamente effettuabile solo tra qualche giorno essendo attualmente in corso l’adeguamento informatico dell’Anagrafe Unica Sanitaria.

Un tablet per il centro diurno della Psichiatria

Continua la grande generosità dei bellunesi nei confronti delle strutture sanitarie, anche con piccoli gesti che aiutano a migliorare i servizi offerti e il benessere delle persone assistite.

L’ultima, in ordine cronologico, è una donazione da parte di un privato cittadino che vuole rimanere anonimo, di un tablet per il centro diurno della Psichiatria di Belluno che sarà utilizzato per rimanere connessi col mondo e favorire contatti e attività riabilitative.

L’Ulss Dolomiti ringrazia per la generosità e l’attenzione alle piccole cose che possono significare molto in termini di qualità di assistenza e di relazione, soprattutto per i pazienti più fragili.

 

 

Share
- Advertisment -



Popolari

Domani a Feltre la cerimonia di conferimento delle borse di studio dell’Associazione Buzzati

Si terrà domani, sabato 16 ottobre, in occasione dell’anniversario della nascita di Dino Buzzati (Belluno 16 ottobre 1906-Milano 28 gennaio 1972) l’annuale cerimonia di...

Esercitazione del Soccorso alpino della Guardia di Finanza con unità cinofile del Triveneto

Belluno, 15 ottobre 2021 - Si è svolta oggi, nel campo macerie dell’ex caserma “Toigo” sede del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di...

Trasporti. Assessore Elisa De Berti: “In Veneto situazione sotto controllo”

Venezia, 15 ottobre 2021  -  “Per oggi c’era molta preoccupazione per il servizio di trasporto pubblico locale in tutta la Regione. Si ipotizzava una giornata...

Ulss Dolomiti. Sospesi altri 4 operatori sanitari dipendenti non vaccinati

Belluno, 15 ottobre 2021 -  L’Ulss 1 Dolomiti informa che sono stati sospesi altri 4 operatori sanitari dipendenti non vaccinati, in base agli atti...
Share