13.9 C
Belluno
mercoledì, Aprile 21, 2021
Home Prima Pagina Nasce la Foresteria della Polizia di Stato a Col di Cugnan. Consegnate...

Nasce la Foresteria della Polizia di Stato a Col di Cugnan. Consegnate le chiavi alla Questura

Nasce ufficialmente la Foresteria della Polizia di Stato a Col di Cugnan, in comune di Ponte nelle Alpi. Il nuovo presidio trova posto all’interno di una struttura polifunzionale, già utilizzata come ufficio postale, sede delle associazioni di volontariato e ambulatorio medico.

Verrà utilizzato un appartamento rimasto libero, sopra le poste, dove saranno operativi cinque agenti di Polizia. In futuro se ne aggiungeranno altri due, in vista delle Olimpiadi invernali di Cortina, in programma nel 2026.

Paolo Vendramini – Sindaco di Ponte nelle Alpi

Gli agenti prenderanno servizio a Col di Cugnan nelle prossime settimane: «Siamo particolarmente soddisfatti di questa opportunità – sono le parole del sindaco di Ponte nelle Alpi, Paolo Vendramini – frutto di un importante gioco di squadra tra il nostro Comune, la Questura, la Provincia e la Prefettura».

L’operazione verrà coperta con fondi arrivati da enti sovracomunali: «Nel frattempo – prosegue Vendramini – l’appartamento è stato riqualificato e messo a norma. E il fatto che il passaggio decisivo sia arrivato a ridosso delle festività, lo consideriamo un bel regalo di Pasqua. Ringraziamo pure la Prefettura, in particolare il dottor Carlo De Rogatis, e gli uffici comunali per i settori Patrimonio e Manutenzioni».

Lilia Fredella – Questore di Belluno

Non nasconde la sua soddisfazione nemmeno Lilia Fredella, a capo della Questura di Belluno: «Dispiace solo non poter inaugurare la Foresteria. Poco male: rinvieremo il taglio del nastro al momento opportuno. Questo risultato dimostra la volontà e l’efficacia della collaborazione tra istituzioni: ringrazio in particolare il sindaco Vendramini per dato subito la sua disponibilità. E anche la Provincia per i lavori di adeguamento, oltre alla Prefettura per la firma del contratto».

La Polizia di Stato amplia quindi la sua presenza sul territorio: «Tengo a rimarcare lo spirito, bellissimo, con cui è nato il progetto – conclude il questore -. Non ci sono mai stati ostacoli di alcun tipo e, in più, la Foresteria è inserita in un contesto paesaggistico meraviglioso. Ora stiamo sistemando gli ultimi aspetti per rendere comodo il soggiorno ai nostri agenti, i quali saranno operativi dopo Pasqua».

Share
- Advertisment -

Popolari

Nuovo Commissario per la gestione post Vaia. Scarzanella: «Soragni figura di rilievo, ora un ragionamento condiviso con le imprese»

Ugo Soragni è il nuovo Commissario delegato per l'emergenza legata alla tempesta Vaia. Già direttore dei Musei del ministero dei Beni Culturali, raccoglie il...

Avvicendamento alla Lega giovani: Paolo Luciani lascia, entra Marco Donno

Belluno, 20.4.2021 - Cambio al vertice della Lega Giovani della Provincia di Belluno. Il coordinamento provinciale giovanile leghista si aggiorna dopo quattro anni per...

Ulss Dolomiti. Monoclonali: 23 dosi somministrate

Continua, in Ulss Dolomiti, la terapia contro il covid attraverso l’uso dei monoclonali. I risultati sono soddisfacenti. Ad oggi sono state somministrate dalla UOC...

Da lunedì tutti a scuola, didattica in presenza al 100%. Cna Bus Fita Veneto: i bus ci sono. Scopel: didattica al 75% con capienza...

Marghera, 20 aprile 2021. Sono 350 in Veneto le imprese che si occupano di trasporto di persone su gomma, iscritte nell'Albo Regionale, per un...
Share