13.9 C
Belluno
giovedì, Febbraio 25, 2021
Home Cronaca/Politica Veneto in zona gialla, ma solo da lunedì. De Carlo: "Scelta che...

Veneto in zona gialla, ma solo da lunedì. De Carlo: “Scelta che penalizza i locali pubblici”

“Perché attendere lunedì per far scattare il passaggio in zona gialla delle regioni? In questo modo si penalizza ancora di più l’economia, in particolare i bar, i ristoranti e tutti i locali pubblici che perdono la possibilità di aprire i battenti già di domenica. Tutti sappiamo che è nel week-end che queste attività realizzano gran parte del fatturato, e questo Governo, evidentemente scollato dalla realtà che lo circonda, ignora così i bisogni e il grido d’allarme dei lavoratori. Sono scandalizzato ed esterrefatto”.

Il senatore e coordinatore veneto di Fratelli d’Italia Luca De Carlo si scaglia contro la decisione di attendere la giornata di lunedì per il passaggio delle regioni dalla zona arancione a quella gialla.

“È una scelta incomprensibile: se i dati indicano un miglioramento tale da consentire un alleggerimento delle restrizioni, perché aspettare ancora? Gli operatori aspettano con ansia di poter riaprire i propri locali: parliamo di lavoratori sull’orlo del precipizio, qualcuno non ha neanche più i soldi per mangiare, e un giorno di lavoro in più o in meno fa la differenza”, denuncia De Carlo. “Il fine settimana vede tradizionalmente le famiglie più libere da impegni: una colazione al bar del centro o un pranzo al ristorante, nel rispetto di tutte le norme per le quali i nostri esercenti si sono attrezzati con attenzione investendo anche in maniera importante, sarebbero piccole iniezioni di fiducia, ma questo Governo evidentemente non è in grado di comprenderlo”.

Infine, De Carlo critica duramente tutte le tempistiche degli atti dell’esecutivo: “Per riaprire, bisogna attendere giorni e far perdere così possibili entrate ai locali, mentre quando si tratta di chiudere lo si fa dall’oggi al domani, dimenticando – o ignorando – che bar e ristoranti hanno magazzini riforniti e che una chiusura a sorpresa non solo non porta entrate fresche, ma costringe a buttare le scorte già acquistate, con pesanti nuove perdite. Banalità che conosciamo tutti, ma questo Governo ormai parla solo di posti e di poltrone e ignora i drammi quotidiani dei cittadini italiani”.

Share
- Advertisment -

Popolari

Italia Polo Challenge. Arrivano all’Hotel de la Poste di Cortina i primi giocatori con sacche e stecche

  Con l’arrivo dei primi giocatori in vista dell’atteso test match tra U.S. Polo Assn./Lusben Polo Team e Battistoni/Mediolanum Polo Team di sabato 27 febbraio...

Strada per la Valle del Mis. Luchetta: «Provincia e Veneto Strade stanno lavorando per la riapertura il prima possibile»

«Stiamo lavorando per la riapertura il prima possibile della strada provinciale 2 della Valle del Mis. La Provincia ha già reperito le risorse e...

Farfalle, coleotteri e libellule nell’ultimo numero di Frammenti, la rivista della Provincia di Belluno

È uscito in questi giorni il decimo numero della rivista "Frammenti. Conoscere e tutelare la natura bellunese" pubblicata da Ibrsc (Istituto bellunese di ricerche...

“Compendio del tempo sospeso”: inaugurata lunedì scorso a Milano la mostra di Alfonso Lentini e Simona Fantappiè

"Compendio del tempo sospeso" è il titolo della mostra di Alfonso Lentini e Simona Fantappiè, in esposizione a Milano (su prenotazione) fino al 12...
Share