13.9 C
Belluno
venerdì, Gennaio 22, 2021
Home Cronaca/Politica Fratelli d'Italia promuove l'azione giudiziaria contro le chiusure e chiama a raccolta...

Fratelli d’Italia promuove l’azione giudiziaria contro le chiusure e chiama a raccolta i ristoratori

Fratelli d’Italia promuove una azione giudiziaria dei pubblici esercizi contro le chiusure. Secondo il senatore Luca De Carlo e il deputato Marco Osnato, “Il mondo economico è stato ingiustamente messo in ginocchio dai provvedimenti del Governo che si sono susseguiti durante l’emergenza sanitaria da Covid-19″.

Marco Osnato, deputato

“Oltre ad aver evidenziato diverse criticità costituzionali, come già rilevato da diverse corti – secondo l’onorevole Osnato – i vari DPCM hanno interpretato in maniera troppo restrittiva le indicazioni del Comitato Tecnico Scientifico, che mai nei suoi verbali ha chiesto la serrata serale dei locali, sottolineando invece le necessità di distanziamento e di adeguate misure di igiene, per le quali i ristoratori sono subito intervenuti anche con importanti investimenti resi inutili dall’imposizione delle chiusure”.

Luca De Carlo, senatore

“Fin dall’inizio della pandemia, siamo stati vicini alle categorie economiche colpite dalle chiusure e da una crisi senza precedenti”, aggiunge De Carlo. “Ora, con questa azione, per la quale FdI si assumerà interamente le spese, vogliamo sostenere chi è stato ingiustamente colpito senza alcuna evidenza scientifica”.

De Carlo e Osnato rimarcano poi come l’azione politica fatta da Fratelli d’Italia in Parlamento non sia stata recepita dal Governo: “Abbiamo presentato centinaia di emendamenti e di proposte, in aula e in commissione, tutte puntualmente bocciate. A questo punto, ci troviamo costretti a passare all’azione giudiziaria”.

Per tutto il mese di gennaio, verranno raccolte le adesioni degli interessati all’indirizzo mail sosristoranti.fdi@gmail.com, dopodiché entreranno in azione i legali: “Lancio un appello a tutti i ristoratori veneti affinché aderiscano all’iniziativa, e a tutti i nostri militanti perché la diffondano su tutto il territorio. È un atto per ridare dignità e giustizia a una delle tante categorie messe in ginocchio dal Covid e dai provvedimenti di questo governo”, rilancia De Carlo, coordinatore FdI in Veneto.
“Siamo da sempre vicini al mondo dell’impresa, dei commercianti, delle partite iva: valuteremo la risposta a questa nostra proposta e non escludiamo di riproporla concentrandoci su altre attività chiuse ingiustamente durante questa lunga emergenza”, conclude Osnato.

Share
- Advertisment -

Popolari

Rete elettrica. Incontro Provincia-Terna-ministro D’Incà. Padrin: «Chiediamo a Terna di conoscere i piani relativi all’intero Bellunese»

La Provincia di Belluno ha incontrato oggi i vertici di Terna, per continuare a ragionare dei miglioramenti infrastrutturali che riguardano le reti elettriche del...

Grandi opere. Padrin: «Belluno assente ma lavoriamo affinché le Olimpiadi risolvano i nostri gap». Bond: «Ennesima dimenticanza del Bellunese»

«Non posso dire di non essere sorpreso. Ma sicuramente le strategie relative alle Olimpiadi, pur non rientrando espressamente nella lista grandi opere per il...

Belluno, record di cassa integrazione. Paglini (Cisl): “A un passo dal baratro, serve un piano territoriale per l’occupazione e il rilancio”

"Eravamo preoccupati prima di leggere i dati, ma i numeri sono numeri e non lasciano spazio a interpretazioni: Belluno è la provincia veneta che...

Recovery Fund e Piano di Ripresa. 210 miliardi della UE da spendere e rendicontare entro il 2026. L’Italia sarà in grado? Probabilmente no

Il 2020 anno nefasto causa pandemia. Risalire si può, con le risorse UE (Recovery Fund e Piano di Ripresa e Resilienza Next Generation EU),...
Share