13.9 C
Belluno
giovedì, Maggio 6, 2021
Home Cronaca/Politica Qualità della vita, classifica Sole 24 ore. Padrin: «Penalizzati dal Covid. Lavoriamo...

Qualità della vita, classifica Sole 24 ore. Padrin: «Penalizzati dal Covid. Lavoriamo per riguadagnare posizioni»

Roberto Padrin – Presidente della Provincia

«Il Covid quest’anno ha condizionato tutto e tutti, dall’economia alla socialità. Era inevitabile che incidesse anche sulla classifica della qualità della vita». Lo dice il presidente della Provincia di Belluno, Roberto Padrin, a commento dell’analisi annuale del Sole 24 Ore, che nella graduatoria della qualità della vita pone Belluno al 46° posto.

«L’inserimento nell’indagine del noto quotidiano economico di parametri legati alla pandemia in corso è penalizzante per tutti. Nel nostro caso, l’incidenza dei casi Covid ogni 1.000 abitanti è particolarmente significativa per Belluno. Ma come nel recente passato, da una parte conserviamo numeri invidiabili sul fronte del benessere economico, della sicurezza, dell’ambiente e del lavoro; dall’altra, paghiamo gli indici demografici» prosegue il presidente Padrin. «L’indice di vecchiaia ci pone tra le province più anziane dello Stivale. Il tasso di natalità è basso e anche il numero di medici di medicina generale e di pediatri è penalizzante rispetto ad altre aree del Paese. Si tratta di dati che conosciamo bene, visto che li abbiamo più volte stigmatizzati e inseriti anche nel report consegnato al ministro Boccia, giusto un anno fa. Spiace dare l’idea di ripetere sempre le stesse cose, ma la situazione è questa: paghiamo lo spopolamento della montagna, frutto anche della mancanza di servizi nelle aree più periferiche. Credo che la chiave per invertire la rotta sia proprio quella di dare servizi. E come Provincia ci stiamo lavorando; mi riferisco ad esempio ai bandi per i negozi di vicinato, al bando latterie a favore dell’agricoltura, alla spinta per la diffusione della banda larga, all’attenzione recente per diverse categorie di persone e lavoratori colpite dal Covid».

«Certo, bisogna fare di più – conclude il presidente Padrin -. Negli ultimi anni infatti la classifica del Sole 24 Ore ha premiato zone più urbanizzate e “connesse”, sia fisicamente sia dal punto di vista tecnologico. Sono fermamente convinto che la qualità della vita nelle nostre vallate non sia paragonabile a quella delle periferie dei grandi agglomerati urbani e di certo non può essere costretta dentro numeri e cifre di una classifica. È necessario però che le nostre vallate siano più facili da raggiungere e i residenti abbiano la possibilità di accedere più facilmente a quei servizi che si trovano fuori provincia, come ad esempio l’università. Accorciare le distanze tra montagna e pianura è fondamentale; e per questo servono infrastrutture».

Share
- Advertisment -

Popolari

Federico Visentin designato alla guida di Federmeccanica, la più importante federazione di Confindustria

Belluno 6 maggio 2021 - "Quello di Federico Visentin è un nome che fa bene al territorio e a un comparto, quello della meccanica,...

Acc. Giorgetti fiducioso sull’erogazione delle banche, cerca un investitore privato. Saviane risponde al sindaco Cesa

Roma, 5 maggio 2021 - Il ministro dello Sviluppo Economico, Giancarlo Giorgetti, in risposta al Question Time oggi alla Camera, ha riferito di aver...

La Camera di Commercio di Treviso – Belluno al primo posto tra le 14 Camere di grandi dimensioni d’Italia per percentuale di diffusione del...

Pozza: invito le 78.585 imprese che ancora non si servono del cassetto digitale ad utilizzare questa piattaforma. Sono certo che da destinatari della digitalizzazione,...

Incidente sul lavoro a Cortina, uomo cade da una scala

Cortina d'Ampezzo, 5 maggio 2021 - Incidente sul lavorio questa mattina nel cantiere edile della Electra impianti elettrici in località Sompiei nel Comune di...
Share