13.9 C
Belluno
martedì, Settembre 29, 2020
Home Cronaca/Politica Code sull'Alemagna. Vivaio Dolomiti: occorre trovare una soluzione efficace 

Code sull’Alemagna. Vivaio Dolomiti: occorre trovare una soluzione efficace 

“Sono anni che in estate e in inverno la statale 51 di Alemagna va in blocco nei fine settimana. Ma non c’è solo il problema turistico: anche durante la settimana chi si muove per lavoro trova una strada sotto dimensionata al traffico attuale e tutto questo porta a sorpassi azzardati che mettono a rischio l’incolumità dei viandanti”.

Lo sostiene l’Associazione Vivaio Dolomiti, che già dalla sua nascita sostiene lo sbocco a Nord attraverso il prolungamento autostradale dell’A27 o super strada.

“Allora ci arrabbiamo per i camion stranieri – prosegue la nota dell’Associazione – inneggiando a improbabili trenini che, pur simpatici, non risolverebbero il problema.
Guai a parlare della soluzione più ovvia: una strada a scorrimento veloce fino al confine, che porterebbe opere compensative sulla viabilità intervalliva.
La vecchia 51 rimarrebbe per i residenti e i turisti che potrebbero utilizzarla come si fa con le strade costiere nel resto del paese, quando non si ha fretta di raggiungere una destinazione.
Le giustificazioni usate da una minoranza esigua di contrari ormai non stanno più in piedi. Vivere e lavorare sopra Ponte nelle Alpi è diventato un grosso problema di mobilità, oltre a tutte le altre difficoltà che comporta abitare in montagna.
Lanciamo un appello ai nostri illuminati politici, che come gli struzzi nascondono la testa sotto la sabbia. Basta carcerati in casa nostra. Al Veneto  – conclude Vivaio Dolomiti – manca una strada Longarone-confine Austriaco e non è più tempo per chiacchierare: bisogna agire”.

Nella foto la fila di veicoli all’uscita autostradale A27 a Pian di Vedoia in direzione Cadore, oggi domenica 9 agosto 2020 alle ore 11.45

 

Share
- Advertisment -



Popolari

Arrestato e incarcerato un uomo a San Vito di Cadore

I carabinieri di San Vito di Cadore hanno arrestato M.G. Guerretta, 60enne residente a Treviso. L'uomo doveva scontare 6 anni e 6 mesi di...

Focolai di contagio covid a San Pietro di Cadore e Santo Stefano di Cadore. La Prefettura dispone l’intensificazione dei controlli di polizia

Si è tenuta oggi pomeriggio, in Prefettura, una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto dal prefetto, Adriana Cogode, con...

Indennità di rischio radiologico, la Cisl diffida l’Ulss 1 Dolomiti

La decisione della Ulss 1 Dolomiti, avvallata dal Nucleo aziendale di valutazione del rischio radiologico (Navrr) è definitiva: ai lavoratori di categoria B, infermieri...

Oltre le Vette 2020. Venerdì la prima serata della rassegna dedicata all’alpinismo e all’avventura

Si terranno al Teatro Comunale di Belluno le serate dedicate all’alpinismo e all’avventura della 24a edizione di Oltre le vette – Metafore, uomini, luoghi...
Share