13.9 C
Belluno
domenica, Novembre 1, 2020
Home Cronaca/Politica Ladri di biciclette al campeggio Olimpia di Cortina. Arrestati dalla polizia due...

Ladri di biciclette al campeggio Olimpia di Cortina. Arrestati dalla polizia due stranieri con domicilio in provincia di Venezia

Furto di biciclette di alto valore al Camping Olimpia di Cortina d’Ampezzo. Nella notte tra il 31/07 e il 01/08/2020, una delle pattuglie di polizia del Commissariato di Cortina d’Ampezzo vedeva transitare in direzione nord una Mini Cooper di colore rosso che risultava successivamente essere un’auto a noleggio. L’auto veniva successivamente rintracciata parcheggiata tra gli alberi dell’imbocco di una strada sterrata che porta al campeggio “Olimpia” di Cortina d’Ampezzo.
Gli agenti procedevano quindi alle ricerche delle due persone notate a bordo dell’auto. Dopo circa 40 minuti i due raggiungevano l’auto di corsa con al seguito una bicicletta a testa.
E dopo aver aperto il bagagliaio e caricato le biciclette partivano velocemente in direzione Cortina. L’auto veniva bloccata e all’interno venivano rinvenute oltre alle due mountain Bike, uno zaino di colore nero con all’interno una torcia elettrica e un sacchetto di carta contenente vari attrezzi da scasso, tra cui un trapano avvitatore munito dei relativi inserti, una chiave inglese, uno strumento multiuso formato da cacciaviti e chiavi a brugola.

Gli autori del furto venivano identificati e arrestati, due giovani, uno R. R., 26 anni e nazionalità Ucraina, l’altro, D.A. 35 anni e poi portati in carcere a Belluno.
A seguito di convalida dell’arresto, avvenuta il 4 agosto 2020, seguiva la scarcerazione con la misura cautelare dell’obbligo di dimora nella provincia di Venezia.
Le biciclette oggetto di furto hanno un valore di circa 3.000 euro ciascuna e sono state asportate tranciando la catena con cui erano legate al camper.
Nelle ore successive veniva effettuata una perquisizione al domicilio degli arrestati (in provincia di Venezia) ove veniva rinvenuta e sequestrata un’altra bicicletta elettrica di provenienza furtiva del valore di circa 5.000 euro.

Sono tuttora in corso indagini volte a verificare il verosimile coinvolgimento dei rei in altri furti di biciclette di ingente valore commessi con le stesse modalità.

Lo scorso anno, proprio nel mese di luglio, sempre il Commissariato di Cortina procedeva all’arresto di tali C.V. nato nel 1988 in Romania, K. I., nato in Ucraina nel 1975 che , con le stesse modalità, avevano perpetrato numerosi furti di biciclette di notevole valore presso altrettanti campeggi della provincia di Belluno e Bolzano, portando alla luce un probabile traffico di detti mezzi tra l’Italia e l’Ucraina ove esisteva un mercato clandestino/parallelo in cui le biciclette di ingente valore venivano vendute anche tramite internet.

Share
- Advertisment -


Popolari

Escursionista in gravi condizioni, ruzzolato per 200 metri

Taibon Agordino (BL), 31 - 10 - 20   Attorno alle 14 la Centrale del Suem è stata allertata da due escursionisti che avevano perso...

Nasce Gusto in Scena, il periodico di Lucia e Marcello

Dove tutto è alta qualità, sono le idee e i valori storico-culturali delle scelte a creare la differenza. Nasce su queste basi "Gusto in...

Artigiani preoccupati dallo spettro di un nuovo lockdown. Scarzanella: «Garantiamo la prosecuzione delle attività alle imprese che rispettano le regole»

«Gli artigiani, a questo punto, tremano. Abbiamo paura di un nuovo lockdown e siamo in balia dell'incertezza che ne deriverà. Più di qualcuno potrebbe...

Sovracanoni idrici. De Menech: “Belluno rischia di perdere milioni di euro a causa di una proposta di legge di Forza Italia a favore dei...

Roma, 31 ottobre 2020   «Un danno enorme per le amministrazioni locali. La Provincia di Belluno rischia di perdere milioni di euro». Il deputato bellunese...
Share