13.9 C
Belluno
giovedì, Maggio 13, 2021
Home Cronaca/Politica Intesa per la legalità. Sottoscritto l'accordo tra Prefettura e Ulss 1 Dolomiti...

Intesa per la legalità. Sottoscritto l’accordo tra Prefettura e Ulss 1 Dolomiti per prevenire le infiltrazioni criminali

Il prefetto di Belluno, Adriana Cogode, ed il direttore generale della Ulss n. 1 Dolomiti, Adriano Rasi Caldogno, hanno sottoscritto oggi, nel Palazzo del Governo, l’ “Intesa per la legalità e la prevenzione dei tentativi di infiltrazione criminale”.

L’accordo ha come obiettivo quello di realizzare un’efficace barriera alle possibili attenzioni delle consorterie criminali in un settore, come quello della sanità, in cui nei prossimi anni, a seguito dell’emergenza epidemiologica COVID – 19, maggiori saranno gli investimenti pubblici.

Attraverso l’intesa viene rafforzato il sistema di cautele previste dall’ordinamento antimafia, garantendo comunque la celere realizzazione degli interventi.

In particolare, nei settori sensibili, la partecipazione delle imprese alle gare di appalto di lavori indette dalla ULSS sarà subordinata all’iscrizione delle stesse nella white list provinciale ovvero alla comprovata presentazione di domanda in tal senso. Analoga prova sarà richiesta, a cura della ditta aggiudicataria, nei confronti di ogni subcontraente o fornitore di tutto il processo di filiera.

Inoltre, al di fuori di detti settori, saranno assicurati, nei confronti di tutti gli operatori impegnati nei lavori, i più rigorosi controlli previsti per il rilascio dell’informazione antimafia.

La ULSS si è inoltre impegnata ad inserire, nei bandi di gara e contratti in questione, specifiche clausole volte a garantire la corretta attuazione dell’intesa e rendere effettivi i controlli ivi previsti.

Massima attenzione sarà inoltre assicurata al tema della sicurezza sul lavoro grazie alla previsione di clausole risolutiva espressa o di revoca dell’autorizzazione al subappalto o subcontratto in caso di grave e reiterato inadempimento delle disposizioni in materia di collocamento, igiene e sicurezza sul lavoro.

Adriana Cogode – Prefetto di Belluno

Grande soddisfazione per la definizione dell’accordo è stata espressa dal prefetto. “Quello della provincia di Belluno – ha sottolineato il prefetto – è un territorio ed un tessuto economico sano. Con l’intesa sottoscritta oggi, che si pone in linea con le indicazioni fornite dal Ministro dell’Interno con la direttiva del 10 aprile scorso, intendiamo preservarlo da eventuali tentativi ingerenza criminale nell’economia legale che potrebbero essere favoriti dalla situazione di difficoltà legata alla grave emergenza epidemiologica da Covid – 19. L’accordo raggiunto d’intesa con il direttore generale della Ulss, dottor Rasi Caldogno, che ringrazio la sensibilità dimostrata, rappresenta il primo passo di un più vasto progetto di prevenzione, che coinvolgerà anche i Comuni e le associazioni di categoria, che intende intercettare, oltre ai tentativi di infiltrazione delle consorterie criminali e le possibili interferenze lesive per lo sviluppo dell’economia, anche i segnali di disagio per il difficile momento che la nostra comunità sta vivendo”.

Share
- Advertisment -

Popolari

Zero pazienti in terapia intensiva all’Ulss Dolomiti. Disattivata anche la geriatria covid al San Martino. Vaccini, superati i 100mila

Belluno, 12 maggio 2021 - Al momento non ci sono pazienti covid positivi in Terapia Intensiva in Ulss Dolomiti. Rimangono comunque disponibili, in caso di...

Feltre. Prorogate al 31 luglio le aperture festive per acconciatori, estetisti, tatuaggio e piercing

Il sindaco di Feltre Paolo Perenzin ha firmato l'ordinanza che autorizza l'apertura in deroga nelle giornate festive per le attività di acconciatore, estetista, tatuaggio...

Riaperture in attesa del nuovo Decreto. Lunedì 17 maggio prevista la Cabina di regia tra le forze di maggioranza

In Veneto, solo per la filiera matrimoni, un indotto da 450 milioni fermo al palo da oltre un anno Froncolati, Portavoce Ho.Re.Ca. CNA Veneto: «In...

Il 90% di bellunesi vota a favore delle energie rinnovabili

Belluno 12 maggio 2021 - Nove bellunesi su dieci ritengono importante che la propria casa venga alimentata da energie rinnovabili e oltre otto su...
Share