13.9 C
Belluno
martedì, Dicembre 1, 2020
Home Lavoro, Economia, Turismo Mascherine e guanti bellunesi. Via all'acquisto coordinato per i commercianti

Mascherine e guanti bellunesi. Via all’acquisto coordinato per i commercianti

Acquisti coordinati da parte di commercianti e artigiani bellunesi per l’approvvigionamento di dispositivi di protezione individuale “Made in Belluno”. E’ la proposta avanzata dal sindaco di Belluno, Jacopo Massaro, alle associazioni di categoria e alle imprese del territorio per trasformare in un fattore positivo per l’economia locale le indicazioni igienico-sanitarie che cittadini e commercianti dovranno rispettare nel post lockdown. L’idea ha già raccolto l’entusiasmo e l’adesione di alcune delle associazioni interessate.

«L’idea è semplice: – spiega Massaro – poiché tutti i commercianti dovranno sostenere spese importanti per assicurarsi le dotazioni necessarie di mascherine, guanti e gel idroalcolico, credo che sarebbe opportuno proporre un sistema di acquisto coordinato, sulla scia dei “gruppi di acquisto solidale”, magari con l’aiuto delle stesse associazioni di categoria, che permetta di spuntare prezzi più vantaggiosi, vista la mole di ordini prevista».
Vantaggi per i commercianti, quindi, ma anche per i produttori: «Dato che queste risorse andranno investite comunque, perché non destinarle ai produttori del territorio? – propone Massaro – Molte aziende della nostra provincia realizzano o si sono convertite alla produzione di mascherine, e altre realtà bellunesi hanno iniziato a creare gel idroalcolico: se coloro che sono tenuti ad avere questi strumenti li acquistassero in gruppo da loro, non si conseguirebbe soltanto una minore spesa, ma anche un’importante ricaduta economica ed occupazionale sul nostro territorio».

Questa quindi la proposta inviata dal primo cittadino alle associazioni per intercettare i produttori locali e arrivare alla costituzione di un gruppo d’acquisto che possa ottenere prezzi agevolati per questi acquisti di massa: «Cerchiamo di convertire gli obblighi nati da questa tragedia sanitaria, sociale ed economica in un’opportunità. – conclude Massaro – Il Comune di Belluno farà la propria parte, ma credo che tutti possiamo contribuire facendo economie di scala e, al contempo, aiutando le imprese del nostro territorio».

Share
- Advertisment -

Popolari

Forte vento e neve dalla mezzanotte. Stato di attenzione

Venezia, 1 dicembre 2020  - In riferimento alla situazione meteorologica attesa sul territorio regionale, al fine di garantire un monitoraggio costante della situazione e...

Dalla Provincia un contributo straordinario al settore del trasporto privato. Padrin: «Definite anche le strategie per il post-Covid. Un primo stanziamento di 100mila euro»

La Provincia di Belluno ha stanziato nell'ultima manovra di bilancio 100mila euro per il settore del trasporto privato. Un contributo straordinario per bus operator...

Sottoscritta la convenzione tra Provincia, fallimento Sap e Comune di Fonzaso, per il ripristino ambientale dell’ex impianto rifiuti di Fonzaso

Firmato l'accordo per il ripristino ambientale dell'ex Sap. Provincia di Belluno, il fallimento Sap (rappresentato dall'avvocato Luciano Licini) e Comune di Fonzaso hanno sottoscritto...

Alpago, misure anti-Covid. Dall’assestamento di bilancio sostegni per 160 mila euro. 50 mila andranno alle famiglie per buoni spesa

160 mila euro per misure legate all’emergenza Covid-19 a sostegno, principalmente, di famiglie e cittadini. E’ questa la partita più rilevante dell’assestamento di bilancio...
Share