13.9 C
Belluno
giovedì, Febbraio 25, 2021
Home Cronaca/Politica Giornata contro la violenza alle donne. Berton: "Serve ancora più informazione, istruzione...

Giornata contro la violenza alle donne. Berton: “Serve ancora più informazione, istruzione e cultura”

Lorraine Berton

“La violenza contro le donne è una piaga sociale che va combattuta a tutti i livelli: famiglia, comunità, impresa. Serve una mobilitazione permanente di tutti gli attori principali del territorio. Quando si parla di violenza non devono esistere “questioni private o familiari”, ma solo la sensibilizzazione, il contrasto e la prevenzione, senza se e senza ma”.

E’ un messaggio forte e chiaro quello che arriva dalla presidente di Confindustria Belluno Dolomiti Lorraine Berton nella giornata internazionale della lotta alla violenza di genere.

“Nel 2019 vorrei parlare di altro, ma purtroppo la cronaca, locale e nazionale, ci impone ogni giorno di fare i conti con un fenomeno che non sembra conoscere crisi. Da donna, madre e imprenditrice mi fa male. Tutti dobbiamo continuare a indignarci contro la violenza di genere e contro l’odio”.

“Quella di oggi è una sola giornata – per quanto importante – ma non basta un giorno per parlare di un fenomeno così complesso e importante. Rispetto al passato, anche recente, fortunatamente oggi se ne parla, si ha il coraggio di denunciare. Lo dimostrano le tante storie di donne che emergono da decenni di sofferenza, che vengono allo scoperto anche dopo 30 o 40 anni di soprusi. Sono vite perse che non possiamo continuare ad avere sulla coscienza”.

E proprio l’Associazione degli industriali di Belluno, in queste ore, sta lanciando – attraverso i suoi canali social – dei messaggi contro la violenza sulle donne.

“Mai girarsi dall’altra parte”, è uno degli slogan scelti.

“La violenza contro le donne e la violenza in genere, fomentata dall’odio, si combatte solo con la cultura, con la formazione e l’istruzione. Alle ragazze che incontro anche girando per le scuole dico sempre di studiare, di rendersi indipendenti – emotivamente e professionalmente – di crescere nella libertà. Ci vuole spirito di sacrificio – per una donna può essere ancora più dura rispetto a un uomo – ma la sensazione è inappagabile”.

“Mai accettare uno schiaffo, mai lasciar perdere, denunciare sempre, mai sentirsi in colpa. L’amore si nutre di rispetto. Se non c’è rispetto, non c’è amore”, la conclusione di Berton.

Share
- Advertisment -

Popolari

L’Ulss 1 Dolomiti acquista attrezzature per oltre 1 milione di euro

Sono state acquisite, tramite le procedure previste dal Decreto Rilancio, altre attrezzature sanitarie utili, tra cui una nuova TAC per l’ospedale di Belluno, che...

Furto in abitazione a Feltre

Feltre, 24 febbraio 2021 - Nella tarda mattinata di oggi, i carabinieri della Stazione di Feltre sono intervenuti in un'abitazione di via Farra a...

Rinnovo cariche all’Ebav. Alessandro Conte (Cna Veneto) alla presidenza. Giannino Rizzo (Uil) vice presidente. Nel consiglio Rudy Roffarè (Cisl Veneto)

Venezia 24 febbraio 2021 – L'assemblea EBAV riunitasi martedì 23 febbraio, ha rinnovato il Consiglio di Amministrazione dell'Ente Bilaterale dell'Artigianato Veneto e ha nominato...

Scuola. L’assessore regionale Donazzan scrive al ministro Bianchi: investire su organici. 3mila docenti licenziati perché in possesso del vecchio diploma magistrale

Venezia, 24 febbraio 2021   “Ho colto con favore l’invito del Ministro Bianchi ad avviare una positiva interlocuzione con i territori a partire dal raccogliere...
Share