13.9 C
Belluno
domenica, Aprile 18, 2021
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti “Consapevolezza della morte infantile e perdita in gravidanza”. Martedì Teatro e San...

“Consapevolezza della morte infantile e perdita in gravidanza”. Martedì Teatro e San Rocco illuminati di rosa e azzurro

Il 15 ottobre verrà celebrata per la seconda volta anche a Belluno la “Giornata della consapevolezza sulla morte infantile e sulla perdita in gravidanza”: in città protagonisti dell’evento di sensibilizzazione, diffuso in tutto il mondo e che in Italia coinvolge più di cinquanta città, saranno il Teatro Comunale e la chiesa di San Rocco, in Piazza dei Martiri, per l’occasione illuminati di rosa e azzurro.

Francesca De Biasi, assessore al Comune di Belluno e presidente del Fondo Welfare

Nel pomeriggio di martedì 15 ottobre si accenderà l’illuminazione dei due monumenti, mentre dalle 16 sarà attivo un gazebo informativo con la presenza del truccabimbi; seguiranno alcune letture di brani sul lutto perinatale e dalle 19, in contemporanea in tutto il mondo, verrà accesa un’onda di luce contro la morte perinatale, con l’accensione delle candeline in ricordare dei bimbi scomparsi prematuramente. Novità di quest’anno, la “linea green” dell’evento: fino all’anno scorso era infatti tradizione far volare anche dei palloncini, che da questa edizione, per rispettare l’ambiente, saranno sostituiti da bolle di sapone.
L’evento è realizzato in collaborazione con “Ciao Lapo Onlus” e vede la collaborazione del gruppo di Auto Mutuo Aiuto “Non ti scordar di me” e il patrocinio del Comune di Belluno, dell’Aulss 1 Dolomiti e della Provincia di Belluno.
«Siamo molto lieti di aver avuto la possibilità di portare il nostro contributo a Belluno. – spiega Rita Meloni, referente di “Non ti scordar di me” – La nostra associazione nasce nel 2016 per rispondere al bisogno
di sostegno e condivisione di genitori che hanno perso dei figli durante il periodo della gravidanza. Siamo molto lieti di aver anche contribuito al progetto di formazione organizzato quest’anno dall’Aulss 1 Dolomiti,
sensibile nell’attivare un percorso integrato per la dimissione della donna fragile».​
Ad illustrare il progetto “Il case management e la dimissione protetta della donna fragile” è il Direttore della Unità Operativa Complessa Cure Primarie, il dottor Giampaolo Ben: «Il fine dell’iniziativa è la formazione degli operatori sanitari coinvolti nell’assistenza delle pazienti fragili che abbiano subito lutto ostetrico e perinatale, al fine di facilitare la continuità assistenziale dal ricovero ospedaliero al ritorno a domicilio, e garantire alle assistite percorsi assistenziali personalizzati ed integrati».
Il progetto formativo, organizzato dalla Centrale Operativa Territoriale di Belluno, ha visto coinvolti più di 80 operatori sanitari ed è stato organizzato in collaborazione con i reparti di Ginecologia, Ostetricia e Pediatria di Belluno e Feltre, i consultori dei Distretti, i servizi del territorio, il servizio di psicologia ospedaliera, gli Uffici formazione, qualità e accreditamento, le associazioni di volontariato “Ciao Lapo”, “Genitori Sempre”, il gruppo Auto Mutuo Aiuto “Non ti Scordar di me”, e l’associazione “The Compassionate Friends”.
«Abbiamo ritenuto di sostenere con convinzione questa iniziativa, perché è molto importante aprire a tutta la comunità questi temi, altrimenti destinati a restare confinati in un lutto isolante e difficile da recuperare. –
spiega l’assessore Francesca De Biasi – Questo evento vuole essere quindi l’occasione per parlare di tutto ciò che porta alla solitudine e della necessità della condivisione, anche con la comunità, per essere superato».

Share
- Advertisment -

Popolari

Accordo Confartigianato-Feinar-Volksbank per il Superbonus 110%. D’Incà: «Una risposta ai nostri associati e al territorio bellunese

Confartigianato Belluno ha sottoscritto ieri (venerdì 16 aprile) un importante accordo con Feinar e Volksbank per semplificare l'accesso al Superbonus 110%. La convenzione prevede...

Sopralluogo al lago di Centro Cadore. La Provincia studia un intervento di pulizia simile a quello avviato a Santa Croce. Bortoluzzi: «Fondamentale per la...

La Provincia di Belluno sta studiando un intervento di pulizia del lago di Centro Cadore, simile a quello avviato qualche settimana fa a Santa...

Restaurate tre cornici dell’Ottocento del patrimonio artistico del San Martino, grazie al Centro Consorzi di Sedico

Belluno, 16 aprile 2021 - Sono state riportate al loro splendore tre cornici storiche, che racchiudono dipinti dell’ottocento del patrimonio artistico dell'ospedale "San Martino"...

La storia di 4 partigiane. Berton (Confindustria): “Donne e libertà, esempi per non dimenticare”

Una iniziativa di Confindustria Belluno e Isbrec a 76 anni dalla Liberazione. Lunedì 19 aprile la presentazione del libro "La casa in montagna" con...
Share