13.9 C
Belluno
giovedì, Febbraio 25, 2021
Home Prima Pagina Progetto Feltre Rinnova: estesi i contributi "rottamazione stufe" anche agli interventi di...

Progetto Feltre Rinnova: estesi i contributi “rottamazione stufe” anche agli interventi di messa a norma delle canne fumarie. Bando regionale entro il 30 aprile. Bando comunale entro il 28 giugno

Walter Bonan, assessore

Feltre, 11 aprile 2019  –  Novità importanti per il bando messo a punto dal Comune, nell’ambito del progetto “Feltre Rinnova”. Tutte le misure incentivanti già in essere, compreso il Bando della Regione Veneto in scadenza il prossimo 30 aprile e il Conto Termico 2.0., strumento a livello nazionale, mettono a disposizione importanti incentivi per la rottamazione delle vecchie stufe a legna. Tutti i bandi, però, richiedono che le nuove stufe vengano collegate a canne fumarie “a norma”. Si è constatato, anche durante i recenti incontri con rivenditori, fumisti e tecnici del settore, che chi non ha la “dichiarazione di conformità” del camino, di fronte alla spesa imprevista si ferma e rinuncia talora anche al cambio della stufa e ai relativi incentivi.

Per questa ragione, l’Amministrazione Comunale di Feltre ha deciso di destinare parte delle risorse disponibili nel progetto “Feltre rinnova” ad incentivare la messa a norma del camino (comunemente definito “canna fumaria”), mettendo a disposizione fino a 1.000 euro per singolo intervento.
I sistemi per lo scarico dei fumi mal funzionanti, oltre ad incidere negativamente sulle emissioni in atmosfera, sono infatti spesso fonte di gravi rischi che possono tradursi – come testimoniano le cronache locali – in incidenti, anche gravi.

“Siamo di fronte ad un’occasione forse irripetibile, sottolinea l’assessore all’ambiente del Comune di Feltre Valter Bonan; mai come ora la cumulabilità degli incentivi (comunale, regionale e nazionale) rende appetibile e conveniente l’acquisto di una stufa o cucina a legna di ultima generazione e più performanti. Con l’introduzione dei contributi per la messa a norma delle canne fumarie rispondiamo inoltre ad un’esigenza- insieme ambientale e di sicurezza – che va colta senza esitazione. Più volte abbiamo sottolineato come il microclima della vallata feltrina, caratterizzato dal ristagno dell’aria, rappresenti una minaccia per la salute dei cittadini; con il progetto Feltre Rinnova, unitamente a molte altre iniziative, abbiamo messo in campo uno strumento importante per affrontare il problema anche sul fronte della combustione domestica a biomasse, che rappresenta – dati alla mano – una delle fonti di maggiore inquinamento atmosferico della nostra zona”, conclude Bonan.

Il termine per le richieste di accesso al bando comunale di Feltre Rinnova è stato prorogato al prossimo 28 giugno, ma per l’esecuzione degli interventi ci sarà poi tempo sino al 30 settembre.
L’invito, stante anche l’imminente scadenza del bando regionale al prossimo 30 aprile, è comunque di affrettarsi. Lo Sportello Energia del Comune di Feltre è a disposizione per la consulenza e l’assistenza nella compilazione delle domande. E’ consigliabile chiedere preventivamente un appuntamento chiamando lo 0439 885313 o scrivendo a sportello.energia@comune.feltre.bl.it

Share
- Advertisment -

Popolari

L’Ulss 1 Dolomiti acquista attrezzature per oltre 1 milione di euro

Sono state acquisite, tramite le procedure previste dal Decreto Rilancio, altre attrezzature sanitarie utili, tra cui una nuova TAC per l’ospedale di Belluno, che...

Furto in abitazione a Feltre

Feltre, 24 febbraio 2021 - Nella tarda mattinata di oggi, i carabinieri della Stazione di Feltre sono intervenuti in un'abitazione di via Farra a...

Rinnovo cariche all’Ebav. Alessandro Conte (Cna Veneto) alla presidenza. Giannino Rizzo (Uil) vice presidente. Nel consiglio Rudy Roffarè (Cisl Veneto)

Venezia 24 febbraio 2021 – L'assemblea EBAV riunitasi martedì 23 febbraio, ha rinnovato il Consiglio di Amministrazione dell'Ente Bilaterale dell'Artigianato Veneto e ha nominato...

Scuola. L’assessore regionale Donazzan scrive al ministro Bianchi: investire su organici. 3mila docenti licenziati perché in possesso del vecchio diploma magistrale

Venezia, 24 febbraio 2021   “Ho colto con favore l’invito del Ministro Bianchi ad avviare una positiva interlocuzione con i territori a partire dal raccogliere...
Share