13.9 C
Belluno
martedì, Novembre 24, 2020
Home Cronaca/Politica Ricerca e innovazione. Un piano strategico dalla Regione Veneto per il triennio...

Ricerca e innovazione. Un piano strategico dalla Regione Veneto per il triennio 2016-2018

Roberto Marcato
Roberto Marcato

“Uno strumento fondamentale che segna una tappa importante per quanto riguarda le politiche regionali in tema di ricerca e innovazione, che sono strettamente legate alla crescita economica e allo sviluppo sostenibile del Veneto”. Così l’assessore regionale allo sviluppo economico, ricerca e innovazione Roberto Marcato annuncia l’approvazione da parte della giunta veneta di un piano strategico per la ricerca scientifica, lo sviluppo tecnologico e l’innovazione per il triennio 2016-2018, trasmesso al Consiglio regionale chiamato a ratificarlo.

Si tratta – aggiunge Marcato – di un documento di programmazione che delinea lo stato dell’arte in questo campo e indica le azioni da portare avanti coniugando ricerca, innovazione tecnologica ed alta formazione nell’ambito dei settori ritenuti strategici, per far in modo che il Veneto mantenga la sua posizione di eccellenza nel panorama nazionale e aumenti la sua competitività a livello internazionale”.

Questa pianificazione si collega alla “Strategia di ricerca e innovazione per la specializzazione intelligente” che il Veneto ha già messo a fuoco e che è stata approvata dalla Commissione europea il 17 agosto scorso, strategia con la quale sono stati individuati i vantaggi competitivi e le specializzazioni tecnologiche più coerenti con il potenziale di innovazione regionale. In particolare, sono quattro le aree di “specializzazione intelligente” su cui puntare – Agrifood, Manifacturing, Creatività e Living – scelte sulla base di uno studio approfondito sul tessuto produttivo regionale, dei mercati attuali e potenziali, delle eccellenze scientifiche e tecnologiche e del potenziale innovativo.
“Le risorse previste – conclude l’assessore – potranno contribuire a rinnovare settori tradizionali della nostra economia e a sperimentare nuove nicchie di mercato anche in funzione di una migliore e più efficiente utilizzazione dei Fondi Strutturali europei”.

Per quanto riguarda la parte finanziaria, con un importo previsto di 114 milioni di euro la Regione fornirà il proprio contributo al sistema regionale della ricerca e ai target fissati dalla Strategia Europa 2020, mentre altri 96,500.000 euro dell’Obiettivo Tematico 3 sono dedicati alla competitività del sistema produttivo e sosterranno azioni di crescita intelligente, inclusiva e sostenibile.

Share
- Advertisment -

Popolari

Pizzicati dai carabinieri due locali in Comelico con clienti dopo l’orario

Due locali del Comelico sono stati sanzionati per irregolarità sull'orario di apertura. Gli accertamenti sono stati eseguiti nell'ambito dei controlli da parte dei carabinieri...

Rinforzata l’Arma bellunese: 6 marescialli e 24 carabinieri da oggi in servizio

Una importante iniezione di personale nelle fila dell'Arma dei carabinieri. Da oggi prendono servizio in provincia 30 militari (6 marescialli, di cui 3 donne...

Cortina Fashion Weekend 2020: una decima edizione “responsabile” e dal risvolto benefico

Cortina d'Ampezzo, 23 novembre 2020 - Vuole essere un forte segno di fiducia nel futuro e di coraggio, questo Cortina Fashion Weekend 2020. Dal...

Campagna vaccinazione antinfluenzale: vi hanno aderito il 50% dai 60 ai 64 anni

L’Ulss Dolomiti, attraverso il Dipartimento di prevenzione ha completato la vaccinazione dei soggetti tra 60 e 64 anni che hanno aderito all’invito a vaccinarsi...
Share