13.9 C
Belluno
mercoledì, Febbraio 21, 2024
HomeCronaca/PoliticaElettrodotto Valbelluna. Fissata a martedì prossimo l'audizione di Terna in Senato. Piccoli:...

Elettrodotto Valbelluna. Fissata a martedì prossimo l’audizione di Terna in Senato. Piccoli: “Opportunità per fare domande sulla strategia complessiva”

 

Giovanni Piccoli, senatore Pdl
Giovanni Piccoli, senatore Pdl

L’audizione di Terna in Commissione Ambiente al Senato è stata fissata per martedì 17 giugno alle 14,30.
A darne comunicazione è il senatore di Forza Italia Giovanni Piccoli, promotore dell’incontro con i nuovi vertici del colosso energetico. “Sarà l’occasione per porre a Terna domande precise su quello che intende fare nel Bellunese, sulla sua reale strategia di sviluppo nel nostro territorio”, rimarca Piccoli. “Fino a oggi c’è stata una eccessiva frammentazione nel rapporto tra Terna e il Bellunese: ora, invece, serve avere una visione d’insieme più ampia come ben sottolineato dai comitati”.
Con sé il senatore di Forza Italia porterà anche la risoluzione approvata ieri dal Consiglio regionale del Veneto (primo firmatario Dario Bond) che impegna la giunta a sospendere la Via al progetto di razionalizzazione e sviluppo della rete di trasmissione nella media valle del Piave: “E’ un documento cruciale sul quale si è raccolta l’unanimità delle forze politiche: tutti gli organi competenti devono farsi carico di questa voce che si è alzata compatta dal territorio. Sarà mia cura ribadire a Terna che la comunità bellunese non dice no alle infrastrutture – delle quali ha vitale bisogno – ma chiede le più ampie garanzie”.
Piccoli resta poi in attesa delle risposte da parte dei Ministeri dell’Ambiente, dello Sviluppo Economico e delle Infrastrutture, ai quali, poco meno di dieci giorni fa, aveva inoltrato una interrogazione per capire quali fossero le mosse che intendevano intraprendere nei confronti di Terna. 
“In Commissione chiederò a Terna di assumere un atteggiamento responsabile nei confronti del territorio bellunese, la stessa responsabilità che stanno dimostrando i cittadini nel chiedere le migliori tecnologie possibili, senza alzare le barricate o trincerarsi dietro a no ideologici”, conclude Piccoli.

- Advertisment -

Popolari