13.9 C
Belluno
mercoledì, Febbraio 28, 2024
HomeLettere OpinioniLavori di manutenzione straordinaria della galleria di Caralte. Ecco le linee di...

Lavori di manutenzione straordinaria della galleria di Caralte. Ecco le linee di intervento decise nella riunione tenuta in Prefettura

Palazzo dei Rettori sede della Prefettura
Palazzo dei Rettori sede della Prefettura

Si è tenuto oggi nella sala riunioni della Prefettura, un secondo incontro per l’esame delle possibili problematiche alla viabilità per i lavori di manutenzione straordinaria che, a breve, interesseranno la Galleria Caralte lungo la Statale 51 Alemagna, tra i comuni di Perarolo di Cadore e Pieve di Cadore.

Nel corso della riunione sono state definite, in linea generale, le modifiche alla viabilità necessarie per l’esecuzione dei lavori nel rispetto delle richieste dei sindaci e dai rappresentanti delle associazioni di categoria e con il principale intento di limitare i disagi alla circolazione.

Queste le linee di intervento stabilite:

· La durata contrattuale dei lavori è stimata in quattro mesi ed il concreto avvio degli stessi è previsto entro il mese di aprile;

· L’esecuzione dell’intervento comporterà la chiusura al traffico della Galleria Caralte la cui transitabilità sarà comunque assicurata in due fasce orarie, una mattutina (6:30 – 9:00) ed una pomeridiana (16:30 – 19:00);

· Il traffico dei mezzi con massa a pieno carico fino a 7,5 tonnellate e dei mezzi del trasporto pubblico locale sarà deviato lungo la ex SS51 di Alemagna, c.d. “Cavallera” che sarà oggetto di un presidio fisso di assistenza alla viabilità;

· Il traffico dei veicoli con massa a pieno carico superiore alle 7,5 tonnellate potrà avvenire nelle finestre orarie di apertura della Galleria Caralte sopra evidenziate mentre, nel resto della giornata, sarà deviato lungo itinerari segnalati;

· La Galleria Caralte sarà comunque percorribile nell’arco delle 24 ore dai mezzi di soccorso.

In considerazione delle esigenze rappresentate dagli esponenti delle associazioni di categoria, l’Anas si è riservata di valutare la possibilità di consentire limitate e specifiche deroghe per il transito dei mezzi pesanti lungo la Cavallera.

Al contempo si è stabilita la possibilità di rivalutare, a seguito dell’avvio dei lavori, il dispositivo di regolazione della viabilità anche attraverso la convocazione di una successiva riunione.

 

 

 

 

 

 

- Advertisment -

Popolari