13.9 C
Belluno
martedì, Settembre 22, 2020
Home Lavoro, Economia, Turismo Risultati positivi per «Solidarietà Veneto», il fondo pensione scelto da oltre cinquemila...

Risultati positivi per «Solidarietà Veneto», il fondo pensione scelto da oltre cinquemila bellunesi

solidarietà venetoRisultati ancora positivi per «Solidarietà Veneto», il fondo pensione territoriale che conta oltre cinquemila iscritti (su 47 mila complessivi a livello regionale) in provincia di Belluno. Se il trend sarà confermato, a fine anno il fondo potrà aggiungere un altro positivo tassello nella sua lunga storia, da sempre caratterizzata dallo stile del “contenimento del rischio”. Un’impostazione prudente che si adatta peraltro a contenere gli eventuali effetti negativi qualora lo scenario economico dovesse deteriorarsi.

I rendimenti netti del 2013, aggiornati al 30 settembre, segnano infatti un +0,52% sul “garantito Tfr” (comparto assistito da garanzia sul capitale di rendimento minimo triennale almeno pari alla rivalutazione del Tfr in azienda/all’Inps), + 1,69% sul “prudente” (90% obbligazionario Europa, 10% azionario “etico”), + 3,51% su “reddito” (75% obbligazionario Europa, 25% azionario mondo) e + 7,22% sul “dinamico” (50% obbligazionario area Euro, 50% azionario mondo). Sin dalla fondazione, nelle strategie riguardanti la gestione finanziaria di «Solidarietà Veneto» la parola chiave è sostenibilità di lungo periodo. Ed è proprio nel lungo periodo che Solidarietà Veneto offre i numeri migliori. Dal settembre 2003 a settembre 2013 (dieci anni), i rendimenti cumulati sono significativi: + 37,55% sul “prudente”, + 40,38% sul “reddito” e + 50,83% sul “dinamico”, a fronte di una rivalutazione del Tfr lasciato in azienda pari a un + 30,23”%.

«Nonostante le alterne dichiarazioni dei vertici FED ed i timori legati ai problemi di bilancio negli USA, la forte diversificazione praticata dal nostro Fondo realizza anche questo trimestre buoni risultati a fronte di livelli contenuti di rischio», sottolinea Paolo Stefan, direttore di Solidarietà Veneto. «I risultati dei primi nove mesi sono molto soddisfacenti – commenta Alessandro Molinari, vicepresidente bellunese del fondo, su nomina di Confindustria Veneto – ma la bontà di un fondo pensione va valutata soprattutto sul lungo periodo. E, in effetti, nei dieci anni si sono raggiunte performance davvero brillanti, nettamente superiori a quelle del Tfr lasciato in azienda anche per la versione più prudente e nonostante le turbolenze finanziarie che hanno contraddistinto questi ultimi anni».

Se si guarda al rapporto tra iscritti a «Solidarietà Veneto» e popolazione, Belluno è la provincia con la percentuale più alta in Veneto, a conferma di come questo fondo (promosso ed amministrato da CISL, UIL, dalle Associazioni industriali Confindustria e Confapi, nonché dalle Associazioni Artigiane Confartigianato, CNA, Casartigiani e Federclaai) sia una un’opportunità molto apprezzata, in particolare dai bellunesi.

Share
- Advertisment -



Popolari

Verona, elezioni suppletive al Senato. Trionfo di De Carlo che ricorda Bertacco: “Il centrodestra unito è inarrestabile; questo esecutivo non risponde più alla nazione”

Luca De Carlo è stato eletto senatore. E' il primo nella storia a ricoprire il ruolo di deputato e senatore nel corso della stessa...

Accesso ai servizi Inps. Collaborazione con la Provincia, Comuni e Unioni montane

E' stata presentata questa mattina a Palazzo Piloni, sede della Provincia, l'accordo di collaborazione tra Inps, Amministrazioni comunali locali del territorio e Unioni montane....

Vince il sì, vince il popolo sovrano. Il futuro Parlamento avrà 600 membri, 345 in meno dell’attuale

I dati non sono ancora noti, ma le proiezioni non lasciano dubbi. Davvero qualcuno poteva credere che il popolo sovrano si precipitasse in massa...

Regionali Veneto 2020: di quanto Zaia supererà se stesso?

Questa sera, lunedì 21 settembre, sapremo di quanto Zaia ha superato sé stesso accingendosi per la terza volta a fare il presidente di Regione....
Share