13.9 C
Belluno
venerdì, Gennaio 22, 2021
Home Arte, Cultura, Spettacoli La banda prosegue la sua attività

La banda prosegue la sua attività

banda-citta-di-bl-150x60La banda non ha ancora messo la parola fine alla propria attività, a causa di problemi economici, come paventato nei mesi scorsi.

Infatti, grazie all’interessamento dell’A.I.C.S. (Associazione Italiana Cultura e Sport), l’Associazione Bellunese Amici della Banda vede ora concretizzarsi la possibilità di proseguire nella gestione del complesso bandistico cittadino e nell’attività della sua scuola di musica. Le note difficoltà economiche del momento hanno impedito, come è noto, il rinnovo della convenzione con il Comune di Belluno. Il programma di concerti che l’ A.I.C.S. ha commissionato alla Banda permetterà di proseguire l’attività per alcuni mesi proprio in attesa del rinnovo della predetta convenzione, già scaduta nel 2012.

Claudia Alpago Novello
Claudia Alpago Novello

L’Assessore alla Cultura, Claudia Alpago Novello ha già assicurato il suo interessamento ed impegno per una positiva soluzione del problema. Provvidenziale, ed è notizia di questi giorni che il contributo annuale alla banda è stato confermato nel bilancio 2013 in via di definizione. In questa fase delicata, a dare ossigeno ci sarà anche il contributo del consorzio BIM Piave di Belluno, di cui si attende a breve l’erogazione.

Il Presidente Alessandro Taffarel si dice soddisfatto per la possibilità di proseguire l’attività: “Il cammino per poter garantire alla Banda di Belluno un futuro degno della sua importante storia è ancora incerto, ma tuttavia vi sono buone prospettive per un’ampia collaborazione tra tutti coloro che amano e sostengono la Cultura e questo mi rende sicuramente più ottimista”.

Come ottimista è anche l’assessore alla cultura del Comune di Belluno, Claudia Alpago Novello, che dichiara: “Aldilà delle polemiche trascorse, è bene sottolineare che il Comune di Belluno non ha mai inteso far mancare il proprio supporto alla banda, tuttavia era doveroso prendere atto delle difficoltà economiche in cui versano le casse pubbliche. Ora, fatte le dovute verifiche, possiamo dire con ragionevole consapevolezza che la cifra già stanziata per il 2012, sarà riconfermata anche per il 2013 e sono lieta che in questa fase di attesa del bilancio e della conseguente nuova convenzione, l’AICS si sia fatta avanti per sostenere questa istituzione cittadina. Un ulteriore aiuto verrà dato anche dal contributo del BIM, per il quale ricordo che il nostro sindaco si è molto speso”.

L’appuntamento con la banda è per domenica 17 marzo, in piazza Duomo alle ore 10:45, per il tradizionale concerto in occasione dell’antica festa della Madonna Addolorata.

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Rete elettrica. Incontro Provincia-Terna-ministro D’Incà. Padrin: «Chiediamo a Terna di conoscere i piani relativi all’intero Bellunese»

La Provincia di Belluno ha incontrato oggi i vertici di Terna, per continuare a ragionare dei miglioramenti infrastrutturali che riguardano le reti elettriche del...

Grandi opere. Padrin: «Belluno assente ma lavoriamo affinché le Olimpiadi risolvano i nostri gap». Bond: «Ennesima dimenticanza del Bellunese»

«Non posso dire di non essere sorpreso. Ma sicuramente le strategie relative alle Olimpiadi, pur non rientrando espressamente nella lista grandi opere per il...

Belluno, record di cassa integrazione. Paglini (Cisl): “A un passo dal baratro, serve un piano territoriale per l’occupazione e il rilancio”

"Eravamo preoccupati prima di leggere i dati, ma i numeri sono numeri e non lasciano spazio a interpretazioni: Belluno è la provincia veneta che...

Recovery Fund e Piano di Ripresa. 210 miliardi della UE da spendere e rendicontare entro il 2026. L’Italia sarà in grado? Probabilmente no

Il 2020 anno nefasto causa pandemia. Risalire si può, con le risorse UE (Recovery Fund e Piano di Ripresa e Resilienza Next Generation EU),...
Share