13.9 C
Belluno
domenica, Novembre 29, 2020
Home Cronaca/Politica Longarone: cittadinanza onoraria al Corpo forestale dello Stato

Longarone: cittadinanza onoraria al Corpo forestale dello Stato

Roberto Padrin

«La storia di Longarone non può rescindere da quella del suo territorio, gran parte del quale legata proprio al bosco, che ha fatto le fortune di tante famiglie longaronesi».

Lo ha detto oggi il sindaco di Longarone Roberto Padrin, nel corso della cerimonia di conferimento della cittadinanza onoraria al Corpo Forestale dello Stato.

«Del resto – ha detto Padrin dopo aver ricordato il maresciallo guardia forestale Enrico Migotti e la guardia scelta forestale Giorgio De Luca che morirono in quel tragico 9 ottobre 1963 tra le 1.910 vittime – il patrimonio boschivo del nostro comune è il quarto della provincia di Belluno e già nel 1957 l’allora sindaco Giuseppe De Vecchi scriveva in una nota che dal 1947 al 1953 venivano tagliati 6.300 metri cubi l’anno di legname. E tutto questo sotto il controllo, la vigilanza e il supporto del Corpo Forestale dello Stato. Senza queste figure ben poco avremmo potuto e potremmo fare. Un grazie dunque anche per quest’opera, che ancor oggi viene esercitata con grande professionalità e impegno da chi ereditò il timone dopo il disastro.»

Share
- Advertisment -

Popolari

Belluno, controlli anticovid del sabato sera. Assembramenti in via Sottocastello. Sanzionati due locali

Continuano in modo serrato i servizi straordinari interforze di controllo del territorio disposti in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica...

Centralizzazione delle concessioni idroelettriche. De Carlo: “Strategia contro il territorio che annulla ogni forma di rappresentanza”

“La proposta di centralizzazione delle concessioni idroelettriche avanzata dal Partito Democratico fa parte di una strategia contro il territorio che punta ad annullare ogni...

Idroelettrico. Bond (FI): «Il tentativo di romanizzare le grandi concessioni è scandaloso. Mi opporrò senza se e senza ma»

«Chi vuole riproporre la centralizzazione della gestione idroelettrica fa il male della montagna. Il tentativo di espropriare i territori delle loro ricchezze, in questo...

Centralizzazione delle concessioni idroelettriche. Bona: “Il governo punisce la montagna”

«Si è capito che questo governo ce l'ha con le regioni e con i territori periferici. Dopo il silenzio sull'autonomia, dopo i tentativi di...
Share