13.9 C
Belluno
giovedì, Ottobre 29, 2020
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Le Dolomiti celebrano Dino Buzzati

Le Dolomiti celebrano Dino Buzzati

Dal 23 al 29 luglio una settimana di appuntamenti in prima nazionale per onorare il grande scrittore a quarant’anni dalla scomparsa.

Le Dolomiti celebrano Dino Buzzati. A quarant’anni dalla scomparsa del grande giornalista, i territori delle province di Belluno e Trento onorano con un grande evento uno dei più celebri cantori delle alte cime.

“Ricordando Dino Buzzati 1972 – 2012”: la manifestazione, promossa da Circolo Cultura e Stampa Bellunese e da Ideas Communication in sinergia con l’Associazione Internazionale Dino Buzzati, si articolerà dal 23 al 29 luglio 2012 e sarà il primo, corale omaggio fatto dalle “sue” montagne all’uomo e all’artista Buzzati.

Sette giorni di spettacoli, reading, conferenze dibattiti con protagonisti del mondo culturale italiano sul palcoscenico delle vette più amate da Buzzati: lo Schiara, il Civetta, le Pale di San Martino solo per citarne alcune. “Sarà un itinerario attraverso i luoghi del cuore della memoria buzzatiana” – raccontano gli organizzatori – “con due grandi obiettivi: onorare Dino Buzzati, indimenticabile voce delle Dolomiti e del Novecento Italiano, e fare delle sue celebrazioni l’evento clou dell’estate dolomitica”.

Ad esserne coinvolti sono due Regioni (Veneto e Trentino), due Provincie (Belluno e Trento), la Fondazione Università ed Alta Cultura della provincia di Belluno e sette Comuni (Belluno, Limana, Feltre, Siror, Tonadico, Sagnor Mis, Alleghe, Auronzo), forti del patrocinio e del sostegno di Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Fondazione Dolomiti Unesco, Ordine dei Giornalisti del Veneto, Gruppo Italiano Scrittori di Montagna. Un impegno corale che vede la partecipazione attiva di numerosi enti e realtà dei territori interessati a partire da Giardino Buzzati, associazione culturale presieduta dalla nipote di Buzzati Valentina Morassutti.

Le proposte, selezionate sulla base della qualità e del rispetto scientifico dell’opera e del pensiero buzzatiani, sono rivolte ad un pubblico ampio e sono concepite per avvicinare alla figura di Buzzati anche chi non lo conosce. Gli appuntamenti, quasi interamente presentati in anteprima nazionale, sono tutti ad ingresso gratuito e vedranno la partecipazione di protagonisti di primo piano nel campo culturale ed alpinistico italiano.

“Il nostro auspicio – spiega l’ideatore dell’iniziativa Ivano Pocchiesa – è di promuovere ad ampio raggio la conoscenza dell’uomo Buzzati e della sua opera, facendone rivivere atmosfere e contenuti con l’ausilio di tutte le arti da lui amate e attraverso la testimonianza di chi lo ha conosciuto. Per questo nel calendario sono stati inseriti spettacoli teatrali, un concerto, dibattiti, mostre, reading, tavole rotonde. Un omaggio a tutto tondo all’uomo e all’artista che sarà occasione per apprezzare anche la bellezza e la ricchezza delle terre che lui ha tanto amato”.

 

Share
- Advertisment -


Popolari

L’Alto Adige si adegua. Sabato scatta il coprifuoco anche per loro

Chi aveva programmato la cena sabato sera dai vicini in Alto Adige, dovrà rinviare. Il governatore Kompatscher ha stabilito che dal 31 ottobre anche...

Ancora i ladri d’oro in azione, tre furti nel Feltrino

Tre furti denunciati ai carabinieri nella giornata odierna nel Feltrino. Tutti e tre gli episodi sono successi ieri sera con le consuete modalità (effrazioni...

Nuovo sfregio ai fiocchi rosa dell’Ados in piazza dei Martiri

Ancora vandali in azione in Piazza dei Martiri a Belluno. E' la seconda volta da quando sono stati installati per le celebrazioni dell'Ottobre in...

Le “Puttane” di Maria Giovanna Maglie in libreria, per conoscere il sesso a pagamento senza ipocrisie. Dai bordelli sumeri, a Santa Teodora, da internet,...

In Italia mediamente 16 milioni di uomini ogni anno pagano per il sesso e il 70% ha famiglia ed è sposato. Tra questi 1.596.992...
Share