13.9 C
Belluno
giovedì, Marzo 4, 2021
Home Cronaca/Politica I "Nun te regghe più" fanno irruzione ad Antenna 3

I “Nun te regghe più” fanno irruzione ad Antenna 3

Un’irruzione pacifica dei referenti del gruppo “Nun Te Regghe Più” tra cui tre bellunesi, ha avuto luogo lunedì negli studi di Antenna 3 durante la trasmissione X-N. Che in quel momento aveva come ospiti l’onorevole Maurizio Paniz (Pdl), il senatore Piergiorgio Stiffoni (Lega Nord), il consigliere regionale Stefano Valdegamberi (UDC), l’onorevole Andrea Martella (PD) e l’onorevole Antonio Borghesi (IDV), impegnati sul tema del finanziamento ai partiti).

Annalisa Dal Mas

«Abbiamo voluto fare un gesto eclatante, per sensibilizzare cogliendo al balzo l’opportunità di trovare ben quattro parlamentari tutti insieme» riferisce Annalisa Dal Mas, protagonista del blitz, nonché portavoce del movimento Nun Te Regghe Più e candidata consigliere Lega Nord – Liga Veneta alle amministrative per il comune di Belluno. «Abbiamo chiesto l’appoggio anche dei diretti interessati alla nostra proposta di legge, per la quale abbiamo depositato le firme, ricevuti dal presidente della Camera Gianfranco Fini lo scorso 29 marzo. Ad oggi, la proposta dal n.5105 è al vaglio per la verifica della regolarità delle firme. Dopodiché verrà assegnata dal Presidente della Camera ad una Commissione (forse la I^, Affari Costituzionali) che dovrà esaminarla in sede referente. Mentre altre Commissioni verranno chiamate ad interloquire per fornire pareri di loro competenza. A questo punto – prosegue Annalisa Dal Mas – la proposta sarà calendarizzata in Commissione e lì potrà essere discussa dai deputati (non solo da quelli della Commissione, che però hanno diritto di voto), emendata, approvata o, speriamo di no, respinta (in realtà comunque la Commissione dovrebbe dare un parere all’Aula, che poi decide). Comunque sia, se si giungerà al termine di questa fase, la proposta dovrà essere iscritta nel caldendario dell’Aula. Il relatore scelto dalla Commissione è di solito solo uno, ma certo è utile informare sin da subito i capigruppo dei partiti ed appena si arriverà all’assegnazione in Commissione verificare i componenti della Commissione di merito che la esamina. Per questo, il mio impegno per l’abbassamento delle indennità ed emolumenti di tutte le cariche pubbliche (politiche o dirigenziali che siano) continua. E’ fondamentale a questo punto avere visibilità mediatica anche per giungere nel “cuore” e nella coscienza dei parlamentari che si vedranno coinvolti in prima persona nell’approvare una proposta di legge che viene chiesta a gran voce dal popolo, da 122mila firme: da quella democrazia che non può e non deve passare inascoltata».

Share
- Advertisment -

Popolari

8 marzo, Giornata internazionale della Donna. La Cisl ricorda due grandi donne: Tina Anselmi e Tina Merlin

Venerdì 12 marzo alle 18 va in scena sul sito e sui canali social della Cisl Belluno Treviso lo spettacolo online “Alla radice del...

Premio Giorgio Lago, nuovi talenti del giornalismo 2021

Gli studenti delle ultime classi dei licei del Veneto sono invitati a realizzare un articolo indagando il ruolo della cultura nella società di oggi,...

Sabato il gazebo in Piazza dei Martiri per la legge antifascista “Stazzema”

Sarà presente in Piazza dei Martiri dalle 9.00 alle 13.00 di sabato 6 e di sabato 13 marzo nello spazio tra i due bar...

4500 euro dalle Pro Loco bellunesi all’Ulss Dolomiti

La pandemia da Covid -19 ha costretto nell’anno appena trascorso tutte le Pro loco Bellunesi a modificare, o in diversi casi annullare, gli eventi...
Share