13.9 C
Belluno
domenica, Ottobre 25, 2020
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Lunedì in Sala Bianchi, presentazione del libro “Tsunami nucleare” di Pio d’Emilia

Lunedì in Sala Bianchi, presentazione del libro “Tsunami nucleare” di Pio d’Emilia

Lunedì 26 settembre alle ore 18.00 presso la sala Eliseo Dal Pont “Bianchi” di viale Fantuzzi a Belluno, si svolgerà la presentazione del libro “Tsunami nucleare” di Pio d’Emilia. Introdurrà la serata l’Assessore alla Cultura del Comune Maria Grazia Passuello e presenterà il libro il giornalista Marco Perale. L’evento è curato dalla Biblioteca civica di Belluno. L’11 marzo 2011, un sisma di magnitudo 9.0, seguito da uno tsunami, ha sconvolto il Giappone. In un diario di trenta giorni trascorsi al “fronte”, Pio d’Emilia, corrispondente da Tokyo per SKY TG24 e firma storica de Il Manifesto, è uno dei pochi che, armato di mascherina d’ordinanza e con in mano il calcola sievert, il dispositivo che misura i livelli delle radiazioni, ha osato quello che la maggior parte dei corrispondenti ha preferito evitare: oltrepassare la cintura maledetta, quella che circonda a un raggio di 20 km la centrale di Fukushima, per mostrare al pubblico i reattori che stanno tenendo il mondo con il fiato sospeso.
La cronaca del giornalista si alterna a quella dell’uomo che si interroga a proposito delle prospettive di un paese totalmente da ricostruire e al contempo minacciato da un altro possibile “tsunami”, quello nucleare, i cui danni sono tutt’ora imprevedibili.
Tsunami Nucleare è anche, ad un terzo livello di lettura, la riflessione sul modo in cui si è parlato del terremoto sui media internazionali, e italiani in ispecie. In appendice al volume, una serie di interviste offrono diversi punti di vista su quanto accaduto: dal politico allo scrittore, dall’esperto nucleare al cittadino comune. E un esempio di “muro della vergogna”, un accurato elenco, elaborato da un think tank statunitense, delle notizie infondate sullo tsunami apparse sulla stampa internazionale. A testimoniare il cambiamento, anche una serie di fotografie scattate dopo la catastrofe.
Pio d’Emilia, giornalista, si è occupato di Giappone e sud est asiatico per circa trent’anni, collaborando con il Messaggero, il Manifesto, l’Espresso, la Rai. Dal 2005 è corrispondente per l’Estremo Oriente di SKY TG24, per cui ha coperto gli scontri nel Tibet e in Birmania, le elezioni a Taiwan, la crisi coreana anche da Pyong Yang, la guerra in Georgia. E ora lo tsunami giapponese.
Visto l’argomento di estrema attualità ed interesse, tutti sono invitati a partecipare.

Share
- Advertisment -


Popolari

Nasce a Ponte nelle Alpi il nuovo ambulatorio di Medicina generale che riunirà 5 medici

Un'unica sede per riunire tutti i medici di Ponte nelle Alpi: sta per nascere il nuovo ambulatorio di Medicina generale, finalizzato a offrire alla...

Rispettiamo le regole. L’appello del presidente della Provincia Roberto Padrin

In questo momento dobbiamo essere tutti responsabili. I numeri dei contagi e l'aumento dei ricoveri ospedalieri ci obbligano a comportamenti rispettosi delle regole. Dobbiamo...

Findomestic addebita a un omonimo la rata del finanziamento. Brumurelli (Associazione Io mi tutelo): “In 15 giorni abbiamo chiarito il caso con la banca...

Vedersi addebitare ogni mese delle rate di una cinquantina di euro senza sapere il perché non dev’essere piacevole. E’ successo in un Comune della Valbelluna...

Agricoltura di montagna. Dorfmann: aumenta il livello di protezione, maggiori aiuti alle aziende costituite da giovani

Si è chiusa con il voto di approvazione di ieri sera la quattro giorni che al Parlamento Europeo ha visto in discussione uno dei...
Share