13.9 C
Belluno
sabato, Ottobre 24, 2020
Home Cronaca/Politica Posata la prima zolla d’erba sulla spiaggia di Farra d’Alpago. Prendisole inerbato,...

Posata la prima zolla d’erba sulla spiaggia di Farra d’Alpago. Prendisole inerbato, marciapiedi, recinzione e gradinata area volley. I lavori saranno conclusi per metà luglio mentre l’inaugurazione ufficiale avverrà il 6 agosto

Cambia volto la spiaggia di Farra d’Alpago: via il ghiaino per far posto al prendisole inerbato. Stamattina si è svolta la posa della “prima zolla” da parte dell’amministrazione comunale, il consorzio turistico Alpago e le maestranze che presiedono ai lavori di riqualificazione dell’arenile.         Soddisfatti il sindaco Floriano De Pra e l’assessore al turismo Fulvio Basso che ha commentato: “E’il primo stralcio di un intervento complessivo di riqualificazione della spiaggia. Già da metà luglio i turisti e i frequentatori avranno la possibilità di godere delle migliorie riguardanti anche strutture come il volley beach, con la realizzazione di una gradinata e della recinzione, un tratto ciclo-pedonale della Via Regia che attraversa la spiaggia e l’offerta di servizi che in quest’area saranno affidati in gestione ai privati, creando così anche delle nuove possibilità di lavoro. Siamo arrivati a ridosso della stagione turistica”, fa presente inoltre l’assessore al turismo di Farra, “per via dei tempi lunghi che sono stati necessari per ottenere il via libera all’ultimazione dei lavori. Da metà luglio però il nuovo look sarà completato e il 6 agosto avverrà l’inaugurazione ufficiale”.
Il costo dei lavori cantierati in tutta l’area beach ammonta a 200.000 euro suddivisi al 50% tra Regione e Comune di Farra. Di questi, 25.000 euro serviranno a realizzare dei banner, che verranno disposti in punti strategici dell’afflusso turistico (incroci, piazze, rotonde), e alcune tabelle divulgative del percorso storico culturale presente nell’ultima pubblicazione riguardante il paese di Farra d’Alpago.
“Un intervento che migliora sensibilmente il biglietto da visita per tutta la conca alpagota rappresentato dal lago e dalla spiaggia di Farra”, afferma il presidente del Consorzio turistico, Fabio Facchin, “i turisti, soprattutto quelli stranieri, amano e apprezzano queste soluzioni tutto natura. Inoltre ciò significa anche un’opportunità in più per gli albergatori della Conca, che potranno prenotare presso i gestori gli ombrelloni e il posto spiaggia per i loro clienti, incrementando così la loro proposta di soggiorno”.

Share
- Advertisment -


Popolari

Un nuovo progetto per la segnalazione degli ostacoli al volo

La Provincia di Belluno coordinerà un nuovo progetto di mappatura e la segnalazione degli ostacoli al volo. Con un sistema innovativo di palette catarifrangenti...

Covid. Bond (FI): «Il governo distrugge economia e Natale in un colpo solo»

«Mercati settimanali sì, casette di Natale no. Il governo deve spiegarci perché questa differenza». È quanto afferma il deputato di Forza Italia, Dario Bond, sullo...

Comuni ricicloni, Ponte nelle Alpi primeggia: Dal Borgo: “Questo riconoscimento conferma il consolidarsi del progetto di raccolta differenziata” 

Il Comune di Ponte nelle Alpi è il più riciclone della provincia di Belluno. L'ufficialità arriva dal dossier di Legambiente.  In base alla produzione...

La sanità è preparata alla nuova ondata di contagi? * di Mauro De Carli

La domanda è sulla bocca di tanti, forse non si ha il coraggio di farla per la paura dell’incertezza di questo momento: “la Sanità...
Share