13.9 C
Belluno
giovedì, Maggio 13, 2021
Home Arte, Cultura, Spettacoli Farra d’Alpago: fino all’8 settembre la mostra di Renata Zoppè e Domenica...

Farra d’Alpago: fino all’8 settembre la mostra di Renata Zoppè e Domenica 5 settembre torna Vecchi Mestieri

Continuano gli appuntamenti con l’arte e la cultura a Farra d’Alpago. Fino all’8 settembre, presso la scuola dell’On. “Antonio Dazzi”, “RI-GIOCANDO” di Renata Zoppè, un’esposizione di cinquanta opere magistralmente dipinte dall’artista farrese di fama internazionale. Domenica 5 settembre ci sarà la quarta edizione della manifestazione Vecchi Mestieri che ha come obiettivo la riscoperta dei mestieri tradizionali del territorio. Con la mostra “Ri-giocando” Renata Zoppè si propone di comunicare, soprattutto ai più piccoli il significato simbolico del “gioco”, inteso come un valore condiviso da tramandare di generazione in generazione: un aspetto importante della cultura locale dal ruolo altamente formativo nella crescita della persona e la numerosa presenza di pubblico che ha visto la mostra di pittura sta dimostrando il grande successo dell’iniziativa. “Tutta l’Amministrazione Comunale ringrazia Renata Zoppè perché ha sempre portato e continua a portare nel cuore il suo paese natio, Farra d’Alpago, e con il suo lavoro continua a dare un grande valore al nostro territorio. Siamo molto soddisfatti delle visite ottenute fin’ora” spiega Luca Padovan, assessore alla cultura. Domenica 5 settembre, dalle ore 8.00, la manifestazione Vecchi Mestieri trasformerà le vie Trieste e Castel Nuovo in un set a cielo aperto, dove numerosi figuranti in costume saranno impegnati nella riproposizione di lavori manuali che hanno fatto la storia di Farra d’Alpago, come ad esempio il caregheta (seggiolaio), lo scalpellino o il falegname. Alle 16.30 il Gruppo di Ricerca Espressiva “Il Gabbiano” presenterà lo spettacolo “Vento e Respiri”, mentre alle 21.00 la musica dal vivo dell’orchestra Paolo Rivelli Group allieterà la serata con il ballo liscio a conclusione della manifestazione. Una fornitissima frasca sarà attiva per tutta la giornata dove sarà possibile pranzare e cenare presso il tendone con stand gastronomico. La cena (a partire dalle ore 19.00) prevede lo spiedo come piatto del giorno. Una domenica per salutare l’estate ricordando il passato dei nostri vecchi, quando la vita era indubbiamente più faticosa, ma aveva un sapore più genuino. Il Comune di Farra d’Alpago propone così tanti appuntamenti artistico culturali per grandi e piccini che si propongono di valorizzare e celebrare l’essenza e le antiche tradizioni del territorio.

Share
- Advertisment -

Popolari

Zero pazienti in terapia intensiva all’Ulss Dolomiti. Disattivata anche la geriatria covid al San Martino. Vaccini, superati i 100mila

Belluno, 12 maggio 2021 - Al momento non ci sono pazienti covid positivi in Terapia Intensiva in Ulss Dolomiti. Rimangono comunque disponibili, in caso di...

Feltre. Prorogate al 31 luglio le aperture festive per acconciatori, estetisti, tatuaggio e piercing

Il sindaco di Feltre Paolo Perenzin ha firmato l'ordinanza che autorizza l'apertura in deroga nelle giornate festive per le attività di acconciatore, estetista, tatuaggio...

Riaperture in attesa del nuovo Decreto. Lunedì 17 maggio prevista la Cabina di regia tra le forze di maggioranza

In Veneto, solo per la filiera matrimoni, un indotto da 450 milioni fermo al palo da oltre un anno Froncolati, Portavoce Ho.Re.Ca. CNA Veneto: «In...

Il 90% di bellunesi vota a favore delle energie rinnovabili

Belluno 12 maggio 2021 - Nove bellunesi su dieci ritengono importante che la propria casa venga alimentata da energie rinnovabili e oltre otto su...
Share