13.9 C
Belluno
martedì, Febbraio 7, 2023
Home Cronaca/Politica Scuolabus. Le perplessità di Jacopo Massaro sull'affidamento del servizio alla Onlus veneziana....

Scuolabus. Le perplessità di Jacopo Massaro sull’affidamento del servizio alla Onlus veneziana. “gli autisti della DolomitiTours potevano essere riassunti dal Comune se questo non avesse sforato il Patto di Stabilità”!

Jacopo Massaro
Jacopo Massaro

Sulla questione dell’affidamento del servizio di Scuolabus alla cooperativa Veneziana CSSA interviene Jacopo Massaro, capogruppo del PD in Consiglio Comunale di Belluno: <<La questione politica di fondo sarà capire se era obbligatorio mettere a gara subito il servizio scuolabus o se lo si è fatto per tagliare i costi a causa della situazione economica comunale creata dalla Giunta Prade. Ma adesso l’urgenza e’ rappresentata dal perseguimento di due obiettivi: assicurare un servizio di elevata qualita’ ai bambini e preservare il posto di lavoro e la dignita’ professionale degli autisti.Tutto il rimpallo cui assistiamo tra Dolomitibus e CSSA – continua Massaro – oggi non deve interessarci. Perché se vi sono reali problemi sulle modalità con le quali il servizio è stato assegnato, sono certo che Dolomitibus presenterà ricorso al TAR, come ha già fatto recentemente, e sorprendentemente, contro il Comune di Belluno, che è proprio socio. Se invece non viene presentato alcun ricorso, allora la CSSA organizzi subito il servizio e lo faccia bene, aprendo un confronto con le famiglie dei bambini. Io ho sempre qualche dubbio quando si va a risparmiare su servizi molto delicati, perché ho il timore che la qualità non venga preservata; tuttavia le parole del rappresentante della CSSA sono state rassicuranti. Ora ne dia dimostrazione coi fatti, ed il Comune da parte sua valuti in modo rigorso la qualità del

servizio offerto>>. Sulla questione degli autisti, dice Massaro, <<è bene che si sappia che quelli della DolomitiTours potevano in qualche modo essere riassunti dal Comune di Belluno se questo non avesse sforato il Patto di Stabilità. Una delle conseguenze dello sforamento – spiega il capogruppo del Pd – e’ il divieto tassativo di assunzione. C’è chi convulsamente continua a ripetere che abbiamo “sforato del patto di stabilità per far lavorare i Bellunesi”. Iin verità, ogni giorno emergono storie di bellunesi che con lo sforamento ci hanno rimesso di brutto. Se per gli autisti non fosse possibile una soluzione politica, allora il Comune si affidi al Sindacato e lo supporti con tutto il suo peso, perché in questa vicenda gli interessi di lavoratori, Sindacato e Comune direi proprio che coincidono>>.

Share
- Advertisment -

Popolari

Cultura e reunion dei Pooh, la giornata bellunese a Casa Sanremo

Red Canzian, Dodi Battaglia, Roby Facchinetti e Riccardo Fogli. Di nuovo insieme per la prima serata di Festival, con un aneddoto tutto longaronese. Perché...

Il lupo della Sportful Dolomiti Race domani ulula a Casa Sanremo 

Domani la Sportful Dolomiti Race sbarca a "Casa Sanremo", l'area ospitalità della famosa manifestazione canora. Il ciclismo in provincia dii Belluno sarà l'argomento della trasmissione "Buongiorno Sanremo" di domani, mercoledì...

Successo per l’occhialeria veneta allo stand della Regione Veneto al Mido. Presenti 5 aziende bellunesi

A Mido la Regione del Veneto mette a disposizione di 5 aziende venete del settore dell'occhialeria uno spazio nel proprio stand regionale. La Regione del...

Interreg Italia-Austria. Conoscere la storia e i beni culturali nell’area Dolomiti live.

Il programma di febbraio nei musei cadorini è ricco e variegato: laboratori, dimostrazioni, concerti, escursioni consentiranno a bambini e adulti di imparare e approfondire...
Share