13.9 C
Belluno
venerdì, Gennaio 15, 2021
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti L’estate della Biblioteca popolare di Chies e Codenzano

L’estate della Biblioteca popolare di Chies e Codenzano

Venerdì 16 luglio alle ore 20,45  a Codenzano (Chies d’Alpago) in piazza S. Lucia “Cos’è il mare?” versi di Grazia Costa letti dall’autrice accompagnamento alla chitarra classica del maestro Gianpiero Cicchella
Grazia Costa
Grazia Costa, nata a Puos d’Alpago nel 1967, laureatasi in  lingue e letterature straniere nel 1990, si impegna da anni nei linguaggi della parola e della fotografia. Ha vinto vari concorsi di poesia, e partecipato a varie esposizioni poetico – fotografiche (Dimensione Zoom, Reti, Verticale, Cerco Universi, Quadro d’autore). Tra le proiezioni di immagini accompagnate da musica e versi ricordiamo Contrasti, Volo nella rete, Codici, Tutti vorremmo un po’ di mare. Il suo primo libro Viaggiarti (2002), che definisce “antipasto”, propone una raccolta di versi liberi e racconti brevi. E’ tra gli autori dell’antologia poetica  novepernove (2003), curata dall’associazione Verba Volant; suo l’inserto di poesie Blu verticale. Con le maiuscole (2003) riprende l’algoritmo parole versi racconti, offrendo al lettore la “prima portata”. Visto che in una cena non può mancare un buon calice di vino, ecco l’“inno” quello che farei agli uomini come te (2004), quindici brevi sequenze ironiche, che il lettore attento può sorseggiare cogliendo i tre ingredienti: erotismo, politica, poesia. Con affittasi parole (2005) continua l’alternanza di poesie e brani brevi – meno brevi – brevissimi, di varia datazione e leggibili cominciando da qualsiasi pagina (anche dall’ultima), come pillole, da gustare e da rigustare, da prendere in affitto a tempo indeterminato, in quelle preziose fessure di tempo che costellano la nostra frenesia. I brani registrati con la voce della’autrice e di Sandro Buzzatti contenuti nel cd allegato a questo volume sono una forma di esistenza alternativa, che sarà poi altra nella mente di ogni lettore.

Gianpiero Cicchella
Chitarrista classico, chitarrista flamenco e compositore. Ha compiuto gli studi di chitarra classica con il Maestro Bruno Tonazzi, allievo di Andrea Segovia, sostenendo gli esami al Conser­vatorio di musica  “G. Rossini” di Pesaro. In seguito si è perfezionato all’Accademia Internazionale Superiore di musica  “Perosi” e successivamente ha studiato compo­sizione. Dal 1985 presso il centro flamenco “ Paco Pena” a Cordoba (Spagna) segue corsi di chitarra flamenca e nutre una profonda passione per l’arte flamenca. Oltre ad un’intensa attività concertistica sia in Italia che all’estero, ha collaborato con gruppi cameristici, nel 1990 per esempio con il quartetto d’archi dell’orchestra  della RAI di Milano. Attualmente oltre all’attività didattica e concertistica si sta dedicando in particolare alla chitarra flamenco.

Share
- Advertisment -

Popolari

Acc, D’Incà: “Passi in avanti nell’interlocuzione europea”

"In queste settimane il Governo ha lavorato con estrema attenzione per il futuro dell'Acc: è in corso una forte interlocuzione europea in seguito alla...

Droga. Denunciato un 25enne a Feltre

Feltre, 15 gennaio 2021 - Un 25enne di Feltre è stato denunciato in stato di libertà per detenzione di sostanze stupefacenti. Il provvedimento è...

Somministrazione di bevande al banco. Sanzionato il Mary’s Bar di Sedico

Sedico, 15 gennaio 2020 - Nel primo pomeriggio di ieri, nel corso delle operazioni di controllo in collaborazione con la polizia locale, i carabinieri...

Malga Misurina, quale futuro? Lettera aperta della Cia Agricoltori al sindaco

Ill.mo Sig. Sindaco dott.ssa. Tatiana Pais Becher, Le scriviamo la presente in merito alle modalità con cui sono stati gestiti i rapporti e la riassegnazione del...
Share