13.9 C
Belluno
domenica, Gennaio 17, 2021
Home Arte, Cultura, Spettacoli Casanova, domenica 28 febbraio al Comunale di Belluno

Casanova, domenica 28 febbraio al Comunale di Belluno

“Casanova fu un baro, una spia, un imbroglione, un falsario, ma anche un perfetto cavaliere, un gran signore, uno straordinario giornalista, uno scrittore di razza”  Indro Montanelli. Un nuovo appuntamento con la danza al Teatro Comunale di Belluno. Domenica 28 febbraio per la Stagione Teatrale della Fondazione Teatri delle Dolomiti sarà di scena Casanova di Eugenio Scigliano (inizio spettacolo ore 20:45), serata organizzata in collaborazione con Arteven Circuito Teatrale Regionale. Una personalità carismatica, entrata ormai saldamente nell’immaginario collettivo, Giacomo Casanova, colui che fece del proprio nome il sinonimo di seduttore, è l’emblema, di una società settecentesca ormai al tramonto, una figura a suo modo tragica. Certo evocativa. La sfida di interpretare Casanova è oggi colta con successo da Eugenio Scigliano che, attraverso un linguaggio coreografico contemporaneo, ripropone il fascino indistruttibile dell’eroe negativo veneziano. Il coreografo sottolinea, oltre le apparenze, l’ineluttabile destino di solitudine del personaggio: un’immagine di effimero vincente che nasconde la sua condizione di disperato perdente. L’’arte del gesto è forse la più appropriata per raccontare chi al proprio corpo deve il suo mito: sia per il suo erotismo che per le roccambolesche fughe, soventemente accompagnate da duelli improvvisi, e spesso destinate a tradursi in veri e propri viaggi. Le musiche settecentesche, accuratamente selezionate per evocare il periodo storico, valorizzano l’intricato scambio tra alto e basso tipico di quella cultura. Il Casanova di Scigliano diventa il simbolo di una leggerezza del vivere al bordo del precipizio, tratteggiato attraverso episodi cardine della sua vita. Il gioco della seduzione, come le modalità della vita cavalleresca, tra gioco d’azzardo, duelli e cerimoniali aristocratici, sono spunti per inventare situazioni teatrali leggibili e spettacolari, ma anche letture amare e disincantate di una solitudine esistenziale nella quale è facile anche oggi riconoscersi. Casanova è una produzione Fondazione Nazionale della Danza-Aterballetto, direzione artistica di Cristina Bozzolini, coreografie di Eugenio Scigliano; musiche di K. F. Abel, A. Vivaldi, C. P. E Bach, J. Shenk, T. Hume, M. De Sainte Colombe; costumi di Kristopher Millar e Lois Swandale; luci di Carlo Cerri. Interpreti Saul Daniele Ardillo, Vittorio Bertolli, Hektor Budlla, Alessandro Calvani, Charlotte Faillard, Stefania Figliossi, Johanna Hwang, Philippe Kratz, Valerio Longo, Graciela Martinez Arribas, Lisa Martini, Giulio Pighini, Andrea Tortosa Vidal, Lucia Vergnano. INFO e PRENOTAZIONI fino a venerdì 26 febbraio 0437-943303, domenica 28 febbraio biglietteria del Teatro Comunale 0437-940349, dalle 11 alle 13 e dalle 17 alle 20.

Share
- Advertisment -

Popolari

Nevicate eccezionali. Vitturi (Lav): “Si sospenda immediatamente la caccia”

“Chiediamo al presidente Zaia un rapido intervento per mettere in sicurezza gli animali sospendendo immediatamente la caccia nelle province interessate dall’emergenza ambientale – dichiara...

Feltre, cestini e cassonetti rifiuti. Forlin: “Insufficienti nel numero e per celerità di svuotamento”

"E’ datata 02/04/2018 l'interpellanza presentata dalla sottoscritta alla attuale amministrazione con la richiesta di implementazione dei cestini presenti in città di Feltre, sia per...

Accordo Enel-Provincia. Vivaio: “Dieci anni di incontri e manifestazioni stanno iniziando a dare qualche risultato”

Dopo anni di battaglie sembra si stia prendendo la direzione giusta. L'accordo Enel-Provincia si sta indirizzando nel verso giusto, con un piano di manutenzione...

Variante inglese. The Washington Post lancia l’allarme: i governi potrebbero essere ciechi di fronte alle mutazioni

L'Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell'Abruzzo e del Molise ha segnalato un cluster della variante del coronavirus nel Regno Unito. Ma non è stato sufficiente per...
Share