13.9 C
Belluno
giovedì, Maggio 13, 2021
Home Cronaca/Politica Stanziati i contributi regionali per i progetti di promozione sociale. Finanziati 403...

Stanziati i contributi regionali per i progetti di promozione sociale. Finanziati 403 mila euro per 56 progetti su minori, disabili, anziani, pari opportunità

Palazzo Ferro Fini sede del Consiglio Regionale del Veneto
Palazzo Ferro Fini sede del Consiglio Regionale del Veneto

Un contributo di 23.786 euro dalla Regione a tre associazioni della Provincia di Belluno che si occupano di progetti sociali. All’Associazione italiana persone Ddown onlus di Feltre per il progetto denominato “+ autonomia + partecipazione attiva” è stato stanziato il contributo di 10.346 euro. Per il Gruppo nova cantica di Santa Giustina, progetto “Cantare gregoriano in Val Belluna” 8.890 euro. Per l’Associazione Isola ricreativa di Valle di cadore con il progetto “Allena…mente” 4.550 euro. Il contributo complessivo deciso dalla Giunta veneta di 430 mila euro per il 2009 è stato deciso su proposta dell’assessore regionale alle politiche sociali Stefano Valdegamberi, con un provvedimento che ha ripartito lo stanziamento tra 56 progetti di promozione sociale, curati e realizzati da altrettante Associazioni di Promozione Sociale iscritte al registro regionale specifico. “Disciplinate dalla legge regionale n.28 del 2002 che prevede interventi strutturali a favore del terzo settore, le APS – spiega Valdegamberi – sono sostenute dalla Regione che concede contributi a valorizzazione di questa importante forma di associazionismo liberamente costituito. Sono stati ammessi al contributo regionale i progetti già avviati nell’anno in corso o ancora da avviare realizzati con l’obiettivo di sviluppare la partecipazione sociale della persona nella comunità di appartenenza e riguardanti almeno una delle seguenti aree: tutela e promozione dei diritti dell’infanzia, dell’adolescenza e dei giovani; sostegno dell’inclusione sociale delle persone con disabilità; miglioramento della qualità della vita della persona anziana; iniziative in materia di pari opportunità e non discriminazione. Le associazioni di promozione sociale sono attualmente nel Veneto circa 900 – continua l’Assessore regionale – e costituiscono una parte importante del mondo e delle attività di volontariato e non profit che caratterizzano la cifra veneta della solidarietà e della partecipazione attiva e consapevole alla società. I criteri di ripartizione dei contributi puntano a rafforzare ulteriormente l’identità e l’incidenza di questo settore privilegiando come contenuti dei progetti anche l’innovatività sia per gli obiettivi che per i metodi, la complessità della rete attivata (con collaborazione precisa tra realtà pubbliche e private), qualità delle azioni messe in campo e capacità di cofinanziamento del progetto da parte delle associazioni di promozione sociale”. La suddivisione dei contributi per provincia è, in sintesi, la seguente: a 3 enti della provincia di Belluno 23.786 euro; a 17 enti della provincia di Padova, 129.209 euro; a 2 enti della provincia di Rovigo, circa 10 mila euro; a 10 enti della provincia di Treviso 63.811 euro; a 7 enti della provincia di Venezia, 43.311 euro; a 9 enti della provincia di Vicenza, 59.150 euro; a 8 enti della provincia di Verona, 74.260 euro.

Share
- Advertisment -

Popolari

104mo Giro d’Italia. Il 19 maggio la diretta della presentazione della tappa dolomitica del 24 maggio

Il 19 maggio alle ore 11 avrà luogo nella Sala Consiliare del Comune di Cortina, in Corso Italia n. 33 la presentazione della tappa...

Divide et impera. Terna ci riprova trattando separatamente con i singoli Comuni

Terna pare aver fatto sua la strategia di Giulio Cesare, "Divide et impera" e riprende la trattativa separata con i singoli Comuni. Alcuni dei...

Sfregiati gli affreschi del rustico di Villa Patt a Sedico. Cibien: “Sporgeremo denuncia”

Brutta sorpresa per i tecnici della Provincia di Belluno. Nei giorni scorsi un sopralluogo a Villa Patt (a Sedico) ha fatto scoprire una serie...

DolomitiBus cerca autisti. Il supermercato Kanguro di Agordo cerca macellaio e la sede di Cortina addetto al reparto frutta, verdura, gastronomia

DolomitiBus cerca autista di autobus per il territorio Bellunese. Pronta disponibilità di mansione su Agordo. Oltre che della guida dei mezzi aziendali per il...
Share