13.9 C
Belluno
mercoledì, Settembre 30, 2020
Home Cronaca/Politica Oscar De Bona a Trento per l'assemblea Aineva

Oscar De Bona a Trento per l’assemblea Aineva

L’Associazione interregionale neve e valanghe, Aineva, di cui è presidente l’assessore della Regione del Veneto Oscar De Bona, ha tenuto oggi (14 dicembre) a Trento la sua assemblea straordinaria. La riunione è stata preceduta dei lavori del Comitato tecnico direttivo, durante i quali è stata analizzata l’attività tecnico-scientifica, formativa e divulgativa sviluppata nel 2009 ed è stato definito il piano di attività per il 2010. Oltre a questo sono state stabilite le funzioni di competenza a supporto al Dipartimento nazionale di Protezione civile per quanto concerne neve e valanghe. Successivamente l’assemblea, dopo aver esaminato ed approvato le attività tecnico-scientifiche e di formazione didattica sin qui svolte, ha approvato i contenuti e gli obiettivi del programma per il prossimo anno sia per quanto riguarda i compiti istituzionali, sia per l’attuazione delle convenzioni in essere con i diversi enti, dal Dipartimento di Protezione civile, alla Regione Molise, al Cai, dal Soccorso alpino della Guardia di finanza, al Collegio nazionale delle Guide alpine. De Bona si è detto particolarmente soddisfatto per la crescita dell’associazione tanto a livello nazionale quanto internazionale. “Non posso che essere orgoglioso dell’associazione che presiedo – ha commentato – per la grande professionalità che la contraddistingue. Ringrazio pertanto i tecnici ed il personale di Aineva, compresi gli uffici afferenti, per il lavoro svolto”. Tra gli obiettivi individuati dall’assemblea per l’attività in programma spiccano l’elaborazione di diversi documenti metodologici per la Protezione civile (come il manuale per la commissione locale valanghe e i protocolli operativi per il distacco artificiale di valanghe); la sperimentazione di tecnologia innovativa a supporto dell’attività di previsione del pericolo valanghe; la sperimentazione di test di nuova concezione per valutare la stabilità del manto nevoso; l’approfondimento sulle tecniche di analisi statistica e di regionalizzazione dei dati nivometeorologici; l’operatività didattica rivolta ad utenze professionali di vario tipo. “La dimostrazione concreta del grande volume di attività e dell’alta specializzazione di Aineva – ha concluso De Bona – è confermata in particolare dall’evento di forte prestigio in atto in questi giorni ad Arabba, un corso internazionale di aggiornamento sulle tecniche di rilevamento e previsioni meteonivologiche dedicato a personale straniero. Si tratta di un ciclo di lezioni, organizzate in collaborazione con istruttori del Comando Truppe Alpine, per formare tecnici specializzati, provenienti persino dal Libano, oltre che dagli Stati Uniti e da altri Paesi, nelle previsioni sul pericolo di valanghe”.

Share
- Advertisment -



Popolari

Spettacolare salvataggio di una mucca gravida con l’elicottero Drago 71 dei Vigili del Fuoco

Nel primo pomeriggio di oggi, mercoledì 30 settembre, i vigili del fuoco sono intervenuti con l’elicottero Drago 71 sul Monte Tomatico a circa 900...

Nevegal. Apriranno gli impianti sciistici? L’appello del presidente Associazione proprietari

Il presidente dell’Associazione Proprietari Nevegal, Daniele Ciani, esprime viva preoccupazione per le recenti notizie di una possibile chiusura della seggiovia per la imminente stagione...

Sicurezza, frazioni, scuole: Ponte nelle Alpi guarda al futuro con il Dup

Il Comune di Ponte nelle Alpi pianifica il futuro. E lo fa attraverso il Dup, Documento Unico di Programmazione 2021-2023, che proprio oggi viene...

Super Ecobonus e lotta all’inquinamento: riapre lo Sportello PubblichEnergie a Ponte nelle Alpi

Il tema del risparmio energetico è diventato centrale nella quotidianità di un gran numero di persone. Anche a Ponte nelle Alpi. E così, dopo...
Share