13.9 C
Belluno
mercoledì, Febbraio 21, 2024
HomeCronaca/PoliticaFischi per fiaschi nei quotidiani locali. Tabacchi, membro regionale del Pd, concorda...

Fischi per fiaschi nei quotidiani locali. Tabacchi, membro regionale del Pd, concorda con il presidente di Confindustria Belluno Dolomiti Vascellari

Sulla questione sollevata dalla stampa in relazione all’intervento sulla della crisi occupazionale trattata dal presidente degli industriali bellunesi Valentino Vascellari, interviene Valerio Tabacchi, membro dell’Assemblea regionale del Pd. “Chi critica quanto detto dal presidente di Confindustria Belluno Dolomiti Vascellari – afferma Tabacchi –  evidentemente non ha letto bene quanto propone ma solo il titolo, sbagliato, di alcuni quotidiani. Il problema in effetti non sono gli evasori totali o le aziende che non hanno pagato le tasse, ma quelle che hanno chiesto di rateizzare all’agenzia dell’entrate il pagamento delle imposte perché in difficoltà a causa della scarsa liquidità. Andar a minacciare un controllo su queste aziende equivale ad un ricatto: o tu azienda paghi tutto subito anche se sei in difficoltà oppure io ti vengo a controllare. Sembra quanto e’ successo qualche anno fa col condono tombale, se paghi bene, altrimenti anche sei a posto ti veniamo a controllare e vedrai che qualcosa riusciamo a contestartela. Nel 2009 ci sono però le aggravanti della crisi economica e della difficoltà di accedere al credito. Quest’ultima colpa della politica sbagliata del governo Berlusconi che ha concesso liquidità oltre misura alle banche senza legarlo all’aiuto da dare all’imprese. Ecco perchè convengo con quanto dice Vascellari, le aziende, anche per salvaguardare i posti di lavoro che offrono, sono in questo momento uno dei pochi patrimoni da tutelare e non un bersaglio da prendere di mira (alla faccia del Tremonti-ter!). Il Governo anziché vessare le aziende intervenga piuttosto sulle banche affinchè l’accessibilità al credito torni ad essere quella del periodo pre crisi e inizi a mettere in campo misure di lotta all’evasione meno ridicole di questa o dello scudo fiscale”.

- Advertisment -

Popolari