13.9 C
Belluno
domenica, Settembre 20, 2020
Home Prima Pagina L'andamento della nuova influenza A(H1N1). L'Uls 1 informa i cittadini

L’andamento della nuova influenza A(H1N1). L’Uls 1 informa i cittadini

La circolazione dei virus influenzali in Italia continua anche se con un’incidenza in lieve diminuzione rispetto a quella della settimana precedente. Le Regioni dove si registra la più ampia diffusione del virus sono le Marche, l’Abruzzo e l’ Emilia Romagna. Le fasce di età più colpite sono quelle dei bambini e degli adolescenti.
I decessi correlati all’influenza AH1N1 continuano ad essere sensibilmente inferiori a quelli della normale influenza stagionale. Il sistema di sorveglianza epidemiologica dell’ULSS 1 ha evidenziato una diminuzione dei casi di influenza nel corso dell’ultima settimana di novembre soprattutto nella fascia di età da 5 a 14 anni.
Nel corso della precedente settimana sono stati segnalati due nuovi casi confermati di influenza AH1N1 ricoverati presso l’U.O. di Pediatria dell’Ospedale S. Martino di Belluno. Si tratta di un tredicenne e di una bambina di un anno che non hanno manifestato complicanze e sono stati dimessi dopo qualche giorno.
Campagna di vaccinazione contro la nuova influenza  A/H1N1
In Italia sono state vaccinate più di 500.000 persone sulla base della pianificazione della campagna prevista dalle Regioni.
Nell’ULSS 1 il vaccino antinfluenzale è stato fino ad ora somministrato presso le sedi ambulatoriali del Servizio Igiene e Sanità Pubblica a oltre 2500 persone presentatesi secondo il calendario di priorità fissato dalla Regione Veneto.
Da oggi l’offerta vaccinale viene estesa anche alle persone che hanno un’età superiore a 65 anni e pertanto per la settimana dal 30 novembre al 6 dicembre le seguenti categorie di persone potranno essere sottoposte a vaccinazione:
– bambini di età > 6 mesi e adulti fino a 64 anni con patologia a rischio di complicanze
– bambini del nido o istituzionalizzati
– popolazione sana da 6 mesi a 27 anni
– forze dell’ordine, polizia penitenziaria, guardia di finanza, vigili del fuoco, protezione civile, polizia locale
– donatori di sangue periodici tra i 28 e i 55 anni
– personale sanitario privato
– personale di trasporti pubblici urbani ed extraurbani
– personale del settore energia, rifiuti, acquedotti, reti informatiche e telecomunicazioni.
– persone di età > 65 anni
Ogni persona delle categorie indicate, appartenente all’ULSS 1 di Belluno, che intende sottoporsi a vaccinazione, dovrà presentarsi nelle sedi indicate con tessera sanitaria con codice a barre.
Gli interessati potranno presentarsi liberamente alle strutture ambulatoriali senza necessità di prenotazione. Eventuali diverse modalità di accesso potranno essere stabilite in base all’affluenza riscontrata.

Sedi ambulatoriali

Belluno
Via Feltre, 57
Tel. 0437516789
Puos d’Alpago
P.zza Papa
Luciani, 4
Tel. 0437-454031
Longarone
Via Polla, 2
Tel. 0437-770245
Forno di Zoldo
Via Marconi, 15
Tel. 0437-787249
Agordo
Via Fadigà, 2
Tel. 0437- 645235
Pieve di Cadore
Via degli Alpini, 35
Tel. 0435-341443
Cortina
Via C. Battisti, 40
Tel. 0436-863724
Auronzo
P.zza S. Giustina
Tel. 0435-4041
Santo Stefano
Via Dante
Tel. 0435-62438

Share
- Advertisment -



Popolari

Meteo. Instabilità da domenica, temporali da lunedì

Il Centro funzionale decentrato della Protezione Civile del Veneto, alla luce delle previsioni meteo, ha emesso un avviso di criticità idrogeologica ed idraulica, decretando...

A Mauro Case il 1° premio per il concorso fotografico L’Antico Borgo ti fa il regalo

Pasta, focacce, una zucca, una bottiglia di vino, un libro, un buono per una cena, prodotti per la cura personale, una torta al cioccolato...

Scuola. Bilancio positivo del servizio autobus. Padrin: “Aggiorneremo i dati abbonamenti a fine mese”

Si chiude la prima settimana di scuola e il trasporto pubblico comincia ad andare a regime. Dolomitibus ha aggiunto 31 autobus alla flotta solitamente...

Furto di gasolio e spaccio di droga: 13 rinvii a giudizio

Tredici persone, residenti o domiciliate tra Belluno, Longarone, Alpago, Ponte nelle Alpi e Sedico sono state rinviate a giudizio per i reati di spaccio...
Share