13.9 C
Belluno
lunedì, Maggio 27, 2024
HomeSport, tempo liberoDolomiti Bellunesi: in finale playoff va il Campodarsego

Dolomiti Bellunesi: in finale playoff va il Campodarsego

Toniolo, Dolomiti Bellunesi (Foto: De Zanet)

Semaforo rosso nei playoff: i dolomitici salutano fra gli applausi

DOLOMITI BELLUNESI-CAMPODARSEGO 1-2

GOL: pt 6′ Mosti, 7′ Marangon, 20′ Cupani.

DOLOMITI BELLUNESI: Virvilas; Perez, Bevilacqua (st 1′ Nunic), Alcides; Capacchione, De Carli (st 35′ Biancheri), Baldassar (st 21′ Masut), T. Cossalter, Toniolo; De Paoli, Marangon (st 25′ A. Cossalter) (in panchina: Bresolin, Grieco, Fagherazzi, Cozzari, Bandaogo). Allenatore: N. Zanini.

CAMPODARSEGO: Minozzi, Oneto, Rao, Chajari, Bajic, Mboup, Cocola (st 42′ Girardello), Mosti (st 35′ Casella), Pavanello, Diarrassouba, Cupani (st 15′ Duminica) (in panchina: Conti, Demo, Battilana, Prevedello, Sofia, Barzaghideanu). Allenatore: C. Masitto.

ARBITRO: Flavio Barbetti di Arezzo (assistenti: Bruno Dattilo di Roma 1 e da Matteo Bertelli di Firenze).

NOTE. Spettatori: 400 circa. Ammoniti: Mosti, Diarrassouba. Angoli: 3-1 per il Campodarsego. Recupero: pt 2′; st 5′.

Il Campodarsego ferma la corsa playoff della SSD Dolomiti Bellunesi: la semifinale in gara secca, andata in scena allo Zugni Tauro di Feltre, sorride ai biancorossi di Masitto, abili a capitalizzare le occasioni create nei primi 20′ di gioco. Non basta la stoccata di Giacomo Marangon: tornato in pista dopo un mese ai box – l’ultima presenza risaliva al 14 aprile contro l’Union Clodiense -, Jack ha il merito di arricchire l’atto conclusivo dell’annata con giocate di qualità, sempre al servizio del collettivo. E un gol di pregevole fattura: il nono stagionale. Niente male, per un atleta arrivato solo nel mese di dicembre. E niente male, anzi, straordinaria è l’intera stagione dolomitica: il gruppo di Nicola Zanini, infatti, saluta con il secondo posto, la palma di miglior attacco del torneo. E diverse certezze, acquisite durante un percorso di altissimo profilo, che profumano di futuro.

FUOCHI ARTIFICIALI – Pronti, via e sono subito fuochi artificiali. Al 6′, sugli sviluppi di un corner, Mosti anticipa tutti sul primo palo e insacca il pallone del vantaggio: momentaneo, però. Perché passano circa 60 secondi e De Paoli serve Marangon, che lucida il destro e, con un diagonale di chirurgica precisione, trova il bersaglio. Ma il Campodarsego rimette ancora il muso avanti, al 20′: una volta recuperata palla all’altezza della trequarti, Cupani si invola verso la porta e supera Virvilas in uscita. Gara in salita, anche se i padroni di casa non ci stanno e, a ridosso dell’intervallo, sfiorano il pareggio in seguito a una splendida conclusione a giro di Bevilacqua, su cui Minozzi è superlativo. E, in volo, alza oltre la traversa.

SPINTA – Al rientro dall’intervallo, i padroni di casa premono alla ricerca del pareggio. E lo sfiorano con Thomas Cossalter, che conclude sull’esterno della rete, e con Perez, la cui deviazione all’interno dell’area termine alta, mentre Minozzi intercetta un bel tiro scoccato dal neo entrato Masut. Nel finale, ci provano anche i due centravanti, schierati in contemporanea per aumentare il peso offensivo: Biancheri, che in rovesciata manda di poco alto sopra il montante. E Nunic, stoppato ancora una volta da uno dei migliori in assoluto: l’estremo difensore padovano, Minozzi. Il Campodarsego va in finale playoff, contro il Bassano, ma la SSD Dolomiti Bellunesi esce fra i meritati e scroscianti applausi del suo pubblico.

L’ANALISI – «La squadra ha disputato un gran secondo tempo e avrebbe meritato il pareggio – è il commento di mister Nicola Zanini -. Non posso che ringraziare i ragazzi per la stagione condotta: sono arrivati stanchissimi, ma anche stavolta hanno dato tutto. E stretto i denti fino al 95′. Ora ci riposeremo un po’, nella consapevolezza che questa stagione rappresenta un punto di partenza importante».

- Advertisment -

Popolari