13.9 C
Belluno
giovedì, Giugno 20, 2024
HomePrima PaginaAssemblea dei 200 soci della Società Operaia di Mutuo Soccorso di Lentiai...

Assemblea dei 200 soci della Società Operaia di Mutuo Soccorso di Lentiai “Felice Cavallotti”. Il presidente Bondavalli: “In programma la ristrutturazione della sede storica”

 

lentiai 150x116Domenica 29 marzo dalle 10 alle 12:30 si è tenuta l’annuale assemblea ordinaria dei Soci della Società Operaia di Lentiai, chiamati ad eleggere il Cda per il triennio 2015-2018, ad approvare il rendiconto del 2014 ed a fare il punto della situazione sul progetto “Verso il 2018”.

L’incontro si è aperto con l’intervento dell’attuale presidente, Gabriella Bondavalli, che, dopo aver ricordato tutti i Soci non più presenti, ma la cui energia è sempre vivida e vitale all’interno della Sede, ha ringraziato tutti i Soci che attualmente si impegnano con le loro capacità e disponibilità a far funzionare al meglio il sodalizio.
La relazione morale ha visto impegnato il presidente, per oltre un’ora, dedicata ad una puntuale ricostruzione delle varie attività svolte dalla SOMS nel corso del 2014. Attività che spaziano dalle collaborazioni con “La Voce di Lentiai” al coinvolgimento delle scolaresche dell’Istituto Comprensivo Mel-Lentiai, dagli eventi culturali (celebrazione della Giornata Internazionale della Donna, Laboratori di Pittura e Laboratori di Danze Popolari, presentazioni di libri, OktorberSOMS, collettive d’arte, ecc.) a quelli sportivi (9^ edizione del Torneo Tennis Tavolo 4° Memorial Tony Russo, ecc.) passando per le escursioni nel territorio ed i corsi di yoga e zumba.

Dopo la presentazione del rendiconto 2014, da parte del vicepresidente Michela Ferrazza, approvato all’unanimità, il presidente Bondavalli ha proseguito facendo il punto della situazione rispetto al progetto “Verso il 2018”.

“La situazione a livello nazionale si sta muovendo, sia dall’alto per la spinta di nuove normative, sia dal basso con i sempre più serrati incontri tra le varie SOMS di tutta la penisola, atti a far riconoscere con maggior forza le nostre istanze a livello centrale” spiega il presidente. “In federazione nazionale (Fimiv) si è deciso di adottare un modulo uniforme di rendiconto e di statuto, in modo da facilitare sinergie, e, nel contempo, creare un codice identitario vero e proprio”.

“Ma la questione che più ci sta a cuore in questo preciso momento storico” prosegue Bondavalli “è la ristrutturazione della nostra storica Sede che, grazie al progetto dello Studio IDER, può diventare realtà: a questo punto manca la parte più facile, ovvero trovare i fondi necessari…” scherza il presidente, che torna subito serio quando aggiunge “è grazie alla nostra tradizione e a questa stessa sala se possiamo continuare ad esplorare nuovi orizzonti e nuove opportunità”.

“Grazie al nostro operato, all’interno di Special Olympics Italia, nei confronti delle persone con disabilità intellettiva (culminato con la staffetta della torcia olimpica verso Venezia sede dei Giochi Nazionali 2014) siamo stati invitati dall’ULSS 1 di Belluno a partecipare ai lavori del Piano di Zona”. Conclude il presidente “allo stato attuale, vista l’entrata in vigore della revisione della Legge 3818/1886 (normativa mutuo soccorso) e la preoccupante situazione nazionale delineatasi nel comparto Sanità, si presentano nuovi scenari per la mutualità integrativa. Sarà compito delle Società di Mutuo Soccorso trovare idonee proposte atte a soddisfare i bisogni dei Soci”.

La votazione per il Consiglio di Amministrazione della Società Operaia di Mutuo Soccorso di Lentiai ha portato a 11 eletti: Gabriella Bondavalli, Michela Costa, Elisa Colle, Gervasio Tres, Isabelle Silvestri, Carla Basei, Tamara Zanella, Adelio Scarton Dimitri Zuccolotto, Giovanni Zuccolotto, Claudia Palma.

L’Assemblea si è conclusa con il pranzo autogestito dai Soci, che si è svolto in un clima di festa all’interno della sede di via Mentana 1.

*****

La Società Operaia di Mutuo Soccorso “Felice Cavallotti” di Lentiai nasce ufficialmente il 1° gennaio 1898 ed all’art. 2 del proprio Statuto pone come scopo della Società stessa “il mutuo soccorso, l’istruzione, l’eccitamento al lavoro e tutto quanto tenda al miglioramento delle condizioni morali e materiali dei Soci”. Non a caso il simbolo della SOMS, dipinto da Luigi Cima sulla bandiera sociale, rappresenta due mani che si stringono ed intrecciano.
Nell’ultimo decennio la SOMS ha ripreso vigore, ripensando e reintegrando le più diverse spinte ed esigenze del mutato contesto sociale, sempre nel rispetto e nella comprensione reciproca, partendo da valori antichi ma sempre attuali.
Al momento il sodalizio lentiaiese conta 200 Soci.

- Advertisment -

Popolari