13.9 C
Belluno
lunedì, Ottobre 26, 2020
Home Cronaca/Politica Fra’ Roberto Rizzato lascia il servizio di volontario al Comitato D'intesa Belluno

Fra’ Roberto Rizzato lascia il servizio di volontario al Comitato D’intesa Belluno

Fra’ Roberto Rizzato lascia il servizio di volontario al Comitato D’intesa di Belluno. E’ stato trasferito al Santuario di Castelmonte. Il riconoscimento del presidente Giorgio Zampieri. Fra’ Roberto Rizzato ha terminato la sua esperienza di volontariato presso il Comitato d’Intesa di Belluno. Tra pochi giorni sarà infatti trasferito dal Convento dei Padri Cappuccini di Mussoi al Santuario di Castelmonte, in provincia di Udine. Fra Roberto ha svolto per otto anni la sua opera di volontariato nella sede del Comitato in via del Piave 5 a Belluno, impegnandosi principalmente nel trasporto a chiamata, gestendo il servizio dall’ufficio,  ma anche salendo sui pulmini per accompagnare le persone anziane, con disabilità o ridotta mobilità. Fra Roberto Rizzato si è in poco tempo guadagnato la riconoscenza dei tanti utenti del trasporto a chiamata, ma anche la stima dei volontari e degli operatori, con i quali è nata una bella e sincera amicizia.  Una stima espressa a fra Roberto dal presidente del Comitato d’Intesa e Csv di Belluno Giorgio Zampieri e manifestatagli nel corso dell’ultimo direttivo del Comitato. “Desidero esprimerti a nome del direttivo del Comitato d’Intesa-Csv di Belluno, dei volontari e degli operatori  un caloroso saluto, accompagnato dall’augurio sincero per il tuo nuovo incarico – afferma Zampieri – accetta, perciò, il grazie sincero da parte di noi tutti per quanto hai saputo dare con il tuo impegno, disponibilità e concreta testimonianza di solidarietà umana e cristiana anche tramite le nostre organizzazioni. Uno dei segni distintivi che ci rimarranno come esempio è il tuo carattere forte e buono, che sa farsi carico delle situazioni più varie, a volte complicate e difficili. Sai correre il rischio e accettare ogni volta la sfida, e vincerla”.
Il presidente del Comitato d’Intesa-Csv ha anche inviato una lettera di ringraziamento a Padre Gianfranco Pistore, Superiore del Convento dei Frati Cappuccini di Mussoi. “Desidero farle pervenire  un sincero ringraziamento per quanto fra Roberto Rizzato ha dato alla nostra comunità locale, in particolare nel mondo del volontariato sociale, con  un importante  supporto alla nostra organizzazione. E’ stato un periodo di concreti  atti  di solidarietà umana e cristiana – continua la missiva inviata al Padre Superiore – che hanno rappresentato per noi  un patrimonio che ci ha aiutati a crescere.  Infatti, si sono creati rapporti personali di amicizia con tante persone disabili e anziani, la conoscenza delle loro problematiche e l’acquisizione di un corretto atteggiamento nei loro confronti. Questa testimonianza resterà una realtà visibile e concreta. Grazie per averci dato la possibilità di conoscerlo, di apprezzarlo e averlo avuto tra noi”.

Share
- Advertisment -


Popolari

Quattro furti in abitazione ad Alano di Piave

Alano di Piave, 25 ottobre 2020  - Quattro furti in appartamento ad Alano di Piave nella serata di ieri. Ignoti, previa effrazione degli infissi,...

Tre interventi di soccorso in montagna

Belluno, 25 - 10 - 20    Alle 11 circa la Centrale del 118 è stata allertata dagli amici di un ragazzo colto da...

Auto e Moto d’Epoca. Bilancio positivo a Padova per la 37ma edizione della rassegna

Il patron Mario Carlo Baccaglini: “Siamo molto soddisfatti. La decisione di fare la fiera nonostante il grande momento di difficoltà ed incertezza del settore...

50 nuovi volontari della Protezione Civile. Padrin e Bortoluzzi: «Le tute fluo sono sempre più indispensabili per il nostro territorio»

Si è concluso oggi, domenica 25 ottobre, l'ultimo corso di Protezione Civile organizzato e curato dalla Provincia di Belluno. Hanno partecipato 50 persone, soprattutto...
Share