13.9 C
Belluno
domenica, Ottobre 25, 2020
Home Cronaca/Politica Cortina d'Ampezzo: tenta di pagare due Rolex con assegno falsificato. Fermato e...

Cortina d’Ampezzo: tenta di pagare due Rolex con assegno falsificato. Fermato e rilasciato per motivi di salute, irreperibile il complice

Il personale del Commissariato di Cortina d’Ampezzo ha sventato una truffa ai danni di una gioielleria grazie al nuovo software con il quale vengono trasmessi alla Questura i dati delle persone che soggiornano negli alberghi. Il sistema “alloggiati web”, infatti, ha rilevato la presenza in un Hotel di Borca di Cadore di B.P. nato a Guarente (Cuneo) di anni 67, e F.C. nato a Torino , di anni 65, coppia nota alle Forze dell’ordine per precedenti truffe alle gioiellerie. Il dirigente del  Commissariato di Cortina d’Ampezzo predisponeva quindi un servizio specifico in abiti civili del proprio personale, che individuava una nota gioielleria del centro di Cortina quale possibile obbiettivo dei truffatori.
Nei giorni scorsi, infatti, i dipendenti della gioielleria avevano ricevuto delle telefonate per la prenotazione di due modelli specifici di orologio Rolex, per un prezzo pattuito di 11.300 Euro.
Nel pomeriggio del 17 agosto B.P. si presentava per il ritiro dei Rolex e pagava la merce con un assegno tutt’ora soggetto a verifiche, ma che da subito presentava palesi anomalie, quali la difformità tra la firma posta ed il suo reale compilatore. L’uomo veniva fermato ed accompagnato presso gli Uffici del Commissariato e del caso veniva informato anche il PM di turno. L’uomo è stato denunciato in stato di libertà per il reato di truffa, in quanto affetto da grave patologia, non compatibile con il regime carcerario. La successiva attività, inoltre, non ha permesso di rintracciare il complice di B.P.
La Questura di Belluno raccomanda agli albergatori che non avessero ancora provveduto a richiedere il collegamento, di attivarsi al più presto. L’applicativo è gratuito e consente di prevenire i reati nel territorio.Per ulteriori informazioni si prega di chiamare la Questura di Belluno – UPGAIP al nr.0437-945509 oppure consultare il sito www.poliziadistato.it – questurabelluno – sezione  notizie schedine alloggiati.

Share
- Advertisment -


Popolari

Nasce a Ponte nelle Alpi il nuovo ambulatorio di Medicina generale che riunirà 5 medici

Un'unica sede per riunire tutti i medici di Ponte nelle Alpi: sta per nascere il nuovo ambulatorio di Medicina generale, finalizzato a offrire alla...

Rispettiamo le regole. L’appello del presidente della Provincia Roberto Padrin

In questo momento dobbiamo essere tutti responsabili. I numeri dei contagi e l'aumento dei ricoveri ospedalieri ci obbligano a comportamenti rispettosi delle regole. Dobbiamo...

Findomestic addebita a un omonimo la rata del finanziamento. Brumurelli (Associazione Io mi tutelo): “In 15 giorni abbiamo chiarito il caso con la banca...

Vedersi addebitare ogni mese delle rate di una cinquantina di euro senza sapere il perché non dev’essere piacevole. E’ successo in un Comune della Valbelluna...

Agricoltura di montagna. Dorfmann: aumenta il livello di protezione, maggiori aiuti alle aziende costituite da giovani

Si è chiusa con il voto di approvazione di ieri sera la quattro giorni che al Parlamento Europeo ha visto in discussione uno dei...
Share